La sentenza della Corte di cassazione n. 11774, pubblicata il 6 maggio scorso, ribadisce, in materia di antiriciclaggio, l’autonomia dell’obbligazione del corresponsabile solidale rispetto all’obbligato principale e l’applicazione del principio del favor rei

Recepimento PAD, in cantiere le modifiche alle disposizioni sulla trasparenza

Banca d’Italia ha posto a pubblica consultazione alcune modifiche alle disposizioni in materia di “Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari. Correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti” di cui al Provvedimento di Banca d’Italia del 29 luglio 2009 e successive modifiche (“Disposizioni sulla Trasparenza”).

Tali modifiche mirano ad adeguare le Disposizioni sulla Trasparenza alla Direttiva 2014/92/UE del 23 luglio 2014 sulla comparabilità delle spese relative al conto di pagamento, sul trasferimento del conto di pagamento e sull’accesso al conto di pagamento con caratteristiche di base (c.d. “Payment Account Directive”, “PAD”).

Le novità introdotte dalla PAD sono volte a:

  • – aumentare la trasparenza e la comparabilità delle spese legate a un conto di pagamento (stimolando così la concorrenza tra gli intermediari);
  • – facilitare il trasferimento dei servizi di pagamento connessi al conto;
  • – favorire l’inclusione finanziaria, prevedendo l’obbligo di offrire un “conto di base” in capo ai prestatori di servizi di pagamento, i c.d. “PSP”, ovvero banche, istituti di moneta elettronica, istituti di pagamento e Poste Italiane Spa per le attività di bancoposta di cui al D.P.R. 14 marzo 2001, n. 144.

Il recepimento della Direttiva in questione si è avviato con il D.Lgs. 15 marzo 2017, n. 37, che ha introdotto il capo II-ter, rubricato “Disposizioni particolari relative ai conti di pagamento”, nel Titolo VI del Testo Unico Bancario (“TUB”).

In attuazione di quest’ultimo, inoltre, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Banca d’Italia hanno emanato proprie disposizioni, in particolare con riferimento al conto di base e al trasferimento dei servizi di pagamento connessi al conto.

A completare il recepimento della PAD, le Disposizioni sulla Trasparenza vengono modificate con riguardo alla:

  • – documentazione relativa all’informativa precontrattuale;
  • – documentazione relativa all’informativa periodica;
  • – terminologia impiegata nel Prototipo di foglio informativo del conto corrente offerto ai consumatori (allegato 4A).

La consultazione rimarrà aperta fino al 25 febbraio 2019.

Isabella Frisoni – i.frisoni@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Misure antiriciclaggio minime e supplementari per i Paesi terzi

È entrato in vigore lo scorso 28 marzo il D.Lgs. n. 19 del 13 febbraio 2019 (il “Decreto”) di a...

Direttive Comunitarie

Misure antiriciclaggio minime e supplementari per i Paesi terzi

In data 3 dicembre 2018 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Delibera Consob 21 novembre 201...

Direttive Comunitarie

La sentenza della Corte di cassazione n. 11774, pubblicata il 6 maggio scorso, ribadisce, in materia di antiriciclaggio, l’autonomia dell’obbligazione del corresponsabile solidale rispetto all’obbligato principale e l’applicazione del principio del favor rei

In data 20 novembre 2018, la Commissione affari legali del Parlamento europeo ha approvato la propos...

Direttive Comunitarie