Accertamento dell’insolvenza: fatti diversi…sentenza diversa!

Rapporti tra fallimento e sequestro

Art. 64 D. Lgs. 159/2011: prevalenza del sequestro di prevenzione rispetto al fallimento

Il Tribunale di Pordenone, con una recente sentenza, si è espresso su alcune questioni attinenti ai rapporti tra fallimento e sequestro preventivo successivo alla dichiarazione di fallimento, soffermandosi in particolare sui rapporti tra Legge Fallimentare e art. 64 D. Lgs. 159/2011.

Sul punto, il Tribunale ha rilevato la prevalenza del sequestro rispetto alla procedura concorsuale in quanto, in presenza di un provvedimento di sequestro avente ad oggetto beni del fallimento,  l’amministrazione dell’attivo fallimentare passa dal curatore fallimentare all’amministratore giudiziario all’uopo nominato. Quest’ultimo quindi sarà investito del pieno potere di disporre dei beni sequestrati, di curarne la conservazione, compiere atti di ordinaria e straordinaria amministrazione.

La prevalenza del procedimento penale-preventivo sul fallimento permane anche nella fase distributiva posto che spetta all’amministratore giudiziario redigere il progetto di pagamento ai fini della distribuzione dell’attivo ricavato dalla liquidazione dei beni sequestrati.

Quanto alla procedura concorsuale, essa conserva l’onere di procedere alla verifica dei crediti e di accertare se i creditori già insinuati e ammessi possano essere confermati, perchè in buona fede, ovvero risultino collusi con l’imprenditore dedito ad attività illecite. Tale regola subisce tuttavia un’eccezione; infatti la verifica dei crediti in sede fallimentare non prosegue – e pertanto si verificherà la chiusura del fallimento -qualora il sequestro abbia ad oggetto l’intera massa attiva fallimentare ovvero, nel caso di società di persone, l’intero patrimonio dei soci illimitatamente responsabili.

Tribunale di Pordenone, 17 gennaio 2017

Giulia Camillig.camilli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

La Prima Sezione Civile ha rimesso gli atti al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione dell...

Crisi e procedure concorsuali

Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

La giurisprudenza continua a fissare le tessere mancanti del grande mosaico del sovraindebitamento, ...

Crisi e procedure concorsuali

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

Il recente protocollo siglato tra la Sezione Fallimentare del Tribunale di Milano e la Procura della...

Crisi e procedure concorsuali

X