Contratti Bancari

Rapporti di conto corrente: non viene meno il requisito della forma scritta

Tribunale Monza, 13 maggio 2012 (leggi la sentenza per esteso) 

Con sentenza del 13.05.2012, il Tribunale di Monza ha fatto proprio il recente orientamento della Suprema Corte, che è intervenuta in materia di forma scritta dei contratti di conto corrente bancario (Cass. 4564/12), onde chiarire una questione che aveva trovato diverse soluzioni presso la giurisprudenza di merito.

Conformandosi ai giudici di legittimità, il Tribunale di Monza ha dichiarato che, qualora in giudizio venga prodotta dalla banca la copia del contratto di conto corrente sottoscritta dal solo cliente, non è possibile per quest’ultimo eccepire la presunta nullità del negozio giuridico, per difetto di forma scritta. Infatti, la sottoscrizione del correntista, che peraltro ha sempre dato esecuzione al rapporto dalla sua apertura sino all’estinzione, è di per sé idonea a perfezionare il contratto nella forma richiesta dalla legge, atteso che la volontà del proponente è già espressa nel documento tipo dal medesimo predisposto.

Il G.U. ha, altresì, osservato che, per assolvere il requisito della forma scritta, non sono necessarie formule particolari, ma è sufficiente la semplice sottoscrizione per accettazione delle dichiarazioni provenienti dall’altra parte. A ciò si aggiunga che qualsiasi manifestazione di volontà della banca, dalla quale emerga l’intento di avvalersi del contatto, ivi compreso l’invio periodico degli estratti conto, costituisce valido equipollente della firma mancante.

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Il Tribunale di Catanzaro, con una recente sentenza, ha rigettato le contestazioni formulate nei co...

Contratti Bancari

Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

Per il Tribunale di Napoli Nord la società ricorrente non ha diritto alla stipula del contratto di...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

Nei rapporti di collaborazione continuativa a tempo indeterminato il recesso ad nutum costituisce u...

Contratti Bancari

X