Contratti

Quando il contratto per persona da nominare si consolida in capo al contraente originario

Cass., 2 marzo 2015, n. 4169 (leggi la sentenza)

La Corte di Cassazione con sentenza n. 4169 del 2.03.15 ha ribadito il concetto per cui l’invalida, la mancata o la tardiva indicazione del terzo, nel contratto con espressa riserva di nominare una parte, comporta il consolidamento del contratto in capo all’originario contraente che aveva assunto tale riserva. Ha ricordato, quindi, che, ove le parti non prevedano diversamente, il termine utile per la nomina è previsto per legge in tre giorni oppure, in caso di contratto preliminare, al più tardi nel momento in cui le parti avrebbero dovuto stipulare l’atto definitivo.

6 marzo 2015 

Walter Pirracchio – w.pirracchio@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Vado a stare da papà

Il tema, da sempre discusso, è tornato alla ribalta poiché il COA di Torino ha preso recentemente...

Contratti

Secondo un antico proverbio latino, se si vuole stabilire un accordo, è sempre bene metterlo nero s...

Contratti

La rivincita del promissario acquirente

Uno dei presupposti per richiedere la risoluzione di un contratto di locazione ad uso non abitativo,...

Contratti

X