Il figlio torna solo per i fine settimana? Revocata assegnazione casa familiare

Può essere soggetto a convalida un negozio giuridico affetto da annullabilità assoluta?

La Corte di Cassazione, con la sentenza in commento, ha precisato che il negozio affetto da annullabilità relativa è dotato di efficacia provvisoria, che diviene stabile per mezzo della convalida, quale espressione dell’autonomia contrattuale tra le parti, e che rappresenta semplicemente la rinuncia a far valere un’eventuale azione di annullamento.

Per quanto concerne, invece, l’ipotesi di annullabilità assoluta, “la convalida risulta impedita, non solo e non tanto per la necessità che la convalida sia attuata da tutti i soggetti investiti della legittimazione a far valere l’annullabilità, ma altresì in ragione della finalità della sanzione che è posta a tutela di interessi di natura diversa da quelli dei soli contraenti, essendo quindi preclusa la possibilità di valutare la conformità dell’assetto programmato al proprio interesse reale, in funzione del quale è appunto conferito il potere di convalida”.

Tale disparità trova giustificazione nell’interesse tutelato.

L’annullabilità relativa “è disposta a tutela dell’interesse privato, ossia del soggetto che sarebbe danneggiato dal negozio, sicché l’annullabilità si concreta in una misura posta essenzialmente a difesa del soggetto incapace ed opera al fine di evitare che l’altro contraente tragga vantaggio dallo stato di incapacità non fatto valere dall’interessato” (Cass. civ., sez. I, n. 8918/1993).

L’annullabilità assoluta, invece, riportando sempre le parole della Suprema Corte, “tutela l’interesse generale con la conseguenza che chiunque può farla valere”.

Cass., Sez. II, 20 giugno 2017, n. 15268

Sara Severoni – s.severoni@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Il recesso nel contratto preliminare

Negata la legittimità del recesso esercitato dal contraente inadempiente, purché tale inadempiment...

Contratti

Al compratore l’onere di provare il vizio della cosa

Con la recentissima sentenza n. 11748/2019, depositata il 3 maggio, la Cassazione, a Sezioni Unite, ...

Contratti

Contratti

Confermato il diritto del proprietario di una villa, utilizzata come location per ricevimenti di noz...

Contratti