Vigilanza

Programma dell’attività normativa dell’area vigilanza per l’anno 2011

Banca d’Italia ha emanato il documento definitivo riguardo il Programma dell’attività normativa dell’area vigilanza per il 2011 dopo averlo sottoposto a pubblica consultazione lo scorso novembre 2010 (cfr. Iusletter n. 63).
Segnaliamo le differenze sostanziali rispetto al documento in consultazione:
All’interno dell’obiettivo strategico n. 1 (Rafforzamento delle norme prudenziali, in un processo normativo più aperto):
– Progetto 1 (recepimento della direttiva CRD3 per la parte relativa ali sistemi di remunerazione in banche e SIM): aggiunte le deadline ossia: inizio consultazione Dicembre 2010, fine consultazione, Gennaio 2011, emanazione definitiva Marzo 2011;
– Progetto 3 (Emanazione delle disposizioni di vigilanza in connessione con il recepimento della direttiva 2009/110/CE sugli istituti di moneta elettronica): modificata la tempistica di inizio consultazione pubblica a marzo 2011 (era febbraio 2011);
– Progetto 4 (Emanazione delle disposizioni di vigilanza in connessione con il recepimento delle modifiche alla direttiva 2002/87/EC relativa alla vigilanza supplementare sui conglomerati finanziari) è stato eliminato;
– Progetto 7 (Integrazione negli schemi segnaletici prudenziali della segnalazione "destrutturata" su esposizioni infra-gruppo, rettifiche di valore e perdita attesa a livello di portafoglio regolamentare), modificata la tempistica di inizio consultazione pubblica aprile 2011 (era marzo 2011);
– Progetto 8 (Revisione della disciplina prudenziale dei controlli interni delle banche): modificate le deadline, ossia inizio consultazione luglio 2011 (era giugno 2011), fine consultazione settembre 2011 (era luglio 2011), emanazione definitiva novembre 2011 (era ottobre 2011);
– Progetto 11 (Revisione della disciplina secondaria in materia di obbligazioni bancarie garantite), introdotto il termine di emanazione definitiva ossia dicembre 2011;
All’interno dell' obiettivo strategico n. 2 (Il consolidamento del quadro normativo sulla trasparenza delle condizioni contrattuali e sulla correttezza dei rapporti con la clientela)
– Progetto 3 (Emanazione della disciplina secondaria su trasparenza e correttezza dei rapporti tra intermediari e clienti), modificate le deadline, ossia inizio consultazione maggio 2011 (era aprile 2011), fine consultazione luglio 2011 (era giugno 2011), emanazione definitiva sempre ottobre 2011.

In relazione a tali obiettivi strategici, Banca d’Italia ha identificato i progetti che verranno condotti nel 2011, tra i quali segnaliamo:
  

Progetto
Emanazione definitiva
Disposizioni di vigilanza in connessione con il recepimento della direttiva CRD3, per la parte relativa ai sistemi di remunerazione in banche e SIM
 
marzo 2011
Disposizioni di vigilanza in connessione con il recepimento della direttiva 2007/44/CE sull’acquisizione di partecipazioni qualificate in banche e imprese di investimento
 
Delibera CICR entro aprile 2011
Disposizioni Banca d’Italia entro gennaio 2012
Disposizioni di vigilanza in connessione con il recepimento della direttiva 2009/110/CE sugli istituti di moneta elettronica
 
aprile 2011
Disposizioni di vigilanza in connessione con il recepimento della direttiva 2009/65/CE in materia di OICR (UCITS IV)
 
giugno 2011
Disciplina prudenziale dei controlli interni delle banche
 
novembre 2011
Disposizioni di vigilanza in connessione con il recepimento della direttiva CRD3 in materia di cartolarizzazioni, modelli interni sui rischi di mercato e informativa al pubblico (terzo pilastro)
 
dicembre 2011
Disciplina secondaria per l’attuazione della direttiva sul credito ai consumatori (2008/48/CE)
 
Disp.CICR adottate con DM 3 febbraio 2011/Disp. Banca d’Italia adottate con Provv. Del 9 febbraio 2011
Provvedimento di attuazione del d.lgs. 231/07 in materia di adeguata verifica ai fini della disciplina antiriciclaggio
 
ottobre 2011
Disciplina secondaria su trasparenza e correttezza dei rapporti tra intermediari e clienti
 
ottobre 2011
Attuazione della riforma della disciplina degli intermediari finanziari non bancari, delle società fiduciarie, di agenti e di mediatori
 
dicembre 2011
Disposizioni in materia di sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie con la clientela (ABF)
giugno 2011

 

(Sabrina Galmarini – s.galmarini@lascalaw.com)
(Caterina Alessia Dibitonto – c.dibitotno@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Nuovo Protocollo d’intesa Banca d’Italia-Consob

In data 5 novembre, Banca d’Italia e la Commissione nazionale per le società e la Borsa (“Conso...

Vigilanza

European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze (il “MEF”) ha posto in ...

Vigilanza

European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

“Il destino dell’Italia è quello dell’Europa”. Con questa frase emblematica, rinvenibile...

Vigilanza

X