A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

Progetto Esecuzioni della Cassazione: a che punto siamo?

A distanza di due anni dalla sua inaugurazione, è possibile tracciare un primo bilancio sullo stato delle attività svolte nell’ambito del Progetto Esecuzioni creato dalla Sezione Terza della Corte di Cassazione.

Il Progetto, divenuto operativo con la prima udienza tenutasi il 13 luglio 2018, rappresenta un’assoluta novità nel panorama giuridico italiano in quanto nasce con il presupposto che sia lo stesso Giudice di legittimità a selezionare le questioni maggiormente dibattute e ad individuare quelle controversie idonee a confluire in decisioni che orienteranno in modo concreto le future determinazioni dei Giudici di merito, assicurando così l’uniforme interpretazione del diritto nazionale.

Per quanto riguarda il modello di lavoro adottato presso la Sezione nell’ambito del Progetto, è previsto che, una volta individuate le questioni di rilievo nomofilattico, vengono accorpate e trattate in apposite udienze dedicate tutte le controversie aventi ad oggetto tali questioni.

Il calendario di tali udienze viene poi divulgato a tutti gli operatori del settore e, in particolare, ai Giudici di merito che possono in questo modo organizzare il proprio ruolo.

Nel primo anno, nel calendario della Terza Sezione Civile è stata prevista, di norma, un’udienza pubblica al mese, con assegnazione al Collegio di un limitato numero di ricorsi, in modo da consentire un adeguato approfondimento delle questioni. Tale udienza viene preceduta da un’apposita “precamera” per un esame preliminare dei ricorsi da parte dei consiglieri del Collegio decidente.

Ad oggi, sulla base degli stessi dati forniti dalla Corte, risultano pubblicate centoquattro sentenze, in dieci delle quali la soluzione della questione è stata individuata con l’enunciazione del principio di diritto nell’interesse della legge ai sensi dell’art. 363, comma III, c.p.c..

A tal proposito, a mero titolo esemplificativo, risultando numerose le questioni affrontate dalla Corte nell’ambito del Progetto, si richiamano le seguenti pronunce: la sentenza n. 25170/2018 che ha ribadito la necessità della fase cautelare dell’opposizione da trattarsi davanti al Giudice dell’Esecuzione; la sentenza n. 23482/2018 che ha, da un lato, ribadito l’onere gravante sul creditore fondiario che agisce in procedura esecutiva di insinuarsi al passivo e, dall’altro, ha previsto che il Curatore fallimentare debba intervenire nella procedura stessa; la sentenza n. 26927/2018 con la quale è stato chiarito che il provvedimento con il quale vengono distribuite le somme non ha contenuto decisorio e non è quindi idoneo al giudicato; la sentenza n. 5489/2019 che, in tema di espropriazione presso terzi, si è pronunciata sulla tendenziale irrevocabilità della dichiarazione resa dal terzo; da ultimo, la sentenza 11116/2020 che ha avuto modo di soffermarsi sul ruolo del Giudice dell’Esecuzione nell’emissione del provvedimento di estinzione ex art. 164 bis disp. att. c.p.c..

Per quanto riguarda il futuro del Progetto Esecuzioni, per il 2020, a causa dell’emergenza sanitaria, si assisterà sicuramente ad un rallentamento delle attività in quanto sino ad oggi si è tenuta soltanto un’udienza nomofilattica nel mese di febbraio.

Tuttavia, per i prossimi anni, i Consiglieri della Terza Sezione, forti dell’esperienza sino ad oggi maturata, auspicano una fase di progettualità rinnovata con l’obiettivo di garantire la piena effettività del diritto, elemento che costituisce l’intima essenza di ogni ordinamento giuridico.

Mirko La Cara – m.lacara@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il Tribunale di Bari con l’Ordinanza in commento, si è pronunciato su una delle tematiche introdo...

Coronavirus

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Il Tribunale di Torre Annunziata in persona del Giudice dell’Esecuzione, dott.ssa Anna Maria Diana...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

È ormai noto che l’emergenza sanitaria ha rivoluzionato il nostro modo di lavorare, spingendo att...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X