Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

“Salva” la notifica grazie a Sant’Ambrogio!

Con la sentenza 13923/2016, il Giudice Terni della sezione IV Civile del tribunale di Milano si è pronunciata, nell’ambito di un giudizio in opposizione a decreto ingiuntivo, in merito alla questione della notificazione del decreto ingiuntivo entro il termine di sessanta giorni, pena la sua inefficacia.

Ed infatti in via preliminare, l’opponente ha contestato la tardività della notifica del decreto impugnato in quanto esso sarebbe stato notificato oltre il termine di sessanta giorni dalla sua emissione : nel caso di specie il decreto ingiuntivo era stato  emesso in data 06 ottobre 2015 e la creditrice, dopo un primo tentativo di notifica fallito, aveva consegnato l’atto all’ufficiale giudiziario il 09 Dicembre 2015 con notifica andata a buon fine.

Tale preliminare eccezione tuttavia non ha trovato accoglimento.

Il Giudice infatti ha ritenuto tempestiva la suddetta notifica in quanto sia il giorno 7 Dicembre 2015, giorno della festività si Sant’Ambrogio, sia il successivo giorno festivo dell’8 Dicembre tutti gli Uffici UNEP competenti per la Corte di Appello di Milano restano chiusi : pertanto la creditrice opposta ha portato in notifica il decreto nel termine perentorio assegnatole dall’art. 644 cpc.

Il giudice, con l’occasione, ha altresì ribadito il principio, formatosi dopo le decisioni della corte Costituzionale n. 477 del 2002, nn. 28 e 97 del 2004 e 154 del 2005,  per cui, a seguito della scissione fra il momento di perfezionamento della notificazione per il notificante ed il destinatario, deve ritenersi che la notificazione si perfeziona nei confronti del notificante al momento della consegna dell’atto all’ufficiale giudiziario, con la conseguenza che, ove tempestiva, quella consegna evita alla parte la decadenza correlata all’inosservanza del termine perentorio entro il quale la notifica va effettuata.

Valeria Arosiov.arosio@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La rivincita del promissario acquirente

L’effetto processuale del mancato deposito di note scritte per l’udienza cartolare equivale alla...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

La Cassazione con un'ordinanza depositata il 2 settembre 2020 ha ribadito, quanto già sostenuto con...

Diritto Processuale Civile

La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

”In caso di avvenuta sospensione dell’esecuzione ex art. 624 c.p.c., atteso l’effetto estintiv...

Diritto Processuale Civile