Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Qual è il termine per introdurre la mediazione?

A seguito dell’invito del Giudice a promuovere il procedimento di mediazione, l’attore presentava tempestivamente la domanda nei termini assegnati, ma il procedimento non veniva instaurato correttamente nei confronti dei convenuti, perché la comunicazione era inviata ad un indirizzo pec del difensore costituito in realtà erroneo.

Alla prima udienza utile il legale dei convenuti eccepiva la mancata ricezione della comunicazione e il Tribunale, pertanto, disponeva la rinnovazione della procedura di mediazione, senza tuttavia assegnare nuovo temine.

Parte attrice depositava la nuova domanda soltanto a distanza di un mese e mezzo dal provvedimento del giudice. Alla successiva udienza, parte convenuta sollevava eccezione di improcedibilità della domanda principale, per tardiva introduzione della mediazione, eccezione che veniva pienamente accolta.

La decisione, impugnata, è stata poi condivisa dalla Corte d’Appello di Bari, la quale ha ricordato che l’art. 5, comma II del d.lgs. n.28/2010 prevede “…il giudice anche in sede di giudizio di appello, valutata la natura della causa, lo stato dell’istruzione e il comportamento delle parti, può disporre l’esperimento del procedimento di mediazione; in tal caso l’esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale anche in sede di appello. Il provvedimento di cui al periodo precedente è adottato prima dell’udienza di precisazione delle conclusioni ovvero, quando tale udienza non è prevista, prima della discussione della causa. Il giudice fissa la successiva udienza dopo la scadenza del termine di cui all’articolo 6 e, quando la mediazione non è già stata avviata, assegna contestualmente alle parti il termine di quindici giorni per la presentazione della domanda di mediazione“.

Ebbene, i giudici hanno ritenuto irrilevante la mancata assegnazione di un termine nel secondo provvedimento del Tribunale, perché il medesimo deve intendersi integrato dalla disposizione normativa, che appunto prevede un termine di quindici giorni per l’instaurazione del procedimento di mediazione.

La Corte ha poi dichiarato di ritenere detto termine di natura perentoria, condividendo il fatto “che la previsione da parte della stessa legge, all’art. 5 comma II, di una sanzione grave come quella di improcedibilità in ipotesi di mancata instaurazione della procedura di mediazione disposta dal giudice necessariamente e logicamente implica e presuppone la natura perentoria del termine previsto per legge, pur in mancanza di una sua esplicita qualificazione. Questa natura, peraltro, è coerente con la stessa necessità di assicurare. il rispetto del principio di ragionevole durata immanente al processo”. Aggiungono poi i giudici di secondo grado che, anche a voler considerare il termine come ordinatorio, è comunque necessario chiederne la proroga prima della sua scadenza, allo scopo di scongiurare la decadenza dall’attività che gli è correlata: nel caso sottoposto al loro esame, però, ciò non è accaduto.

Conclude, infine, la Corte osservando che “L’improcedibilità non può essere scongiurata neppure in riferimento al primo tentativo di instaurazione del procedimento di mediazione: questo primo tentativo, infatti, è fallito perché la comunicazione dell’invito alla mediazione assistita non è stato ricevuto dalle parti nel domicilio eletto presso il difensore”.

Corte d’Appello Bari, 6 ottobre 2021, n. 1716

Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La mediazione è obbligatoria anche per il fideiussore?

La Corte di Cassazione, ribaltando l’orientamento assunto dalla Corte d’Appello di Firenze, ha ...

Mediazione bancaria

La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

A prescindere dalla riconducibilità della materia tra le controversie per le quali il procedimento...

Mediazione bancaria

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Il Giudice non è tenuto a trarre argomenti di prova dalla mancata partecipazione di una parte al p...

Mediazione bancaria

X