Diritto dell'Esecuzione Forzata

Pignoramento inefficace se la fideiussione è scaduta

Cass., 30 dicembre 2014, n. 27531 (leggi la sentenza)

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 27531/14 ha confermato il principio secondo cui non può procedersi ad esecuzione forzata nei confronti di un fideiussore qualora la garanzia prestata sia scaduta.

Nel caso di specie gli amministratori di una società proponevano opposizione avverso l’atto di pignoramento notificatogli dalla Banca sulla base delle fideiussioni prestate a garanzia del mutuo ipotecario concesso alla società stessa : a sostegno dell’opposizione eccepivano che le garanzie a suo tempo prestate avessero perso efficacia per decorso del termine previsto dal contratto.

Il Tribunale di Benevento accoglieva l’opposizione dichiarando l’inefficacia del pignoramento a causa dell’estinzione della fideiussione.

La Corte d’Appello,  adita dall’istituto bancario, rigettava l’opposizione ritenendo che all’epoca della cessazione della garanzia non sussistesse alcun inadempimento della società garantita motivo percui l’istituto bancario non aveva diritto a procedere contro i garanti in quanto durante il periodo di vigenza delle garanzie fideiussorie non si erano verificati inadempimenti.

La Banca proponeva ricorso in Cassazione deducendo la violazione e falsa applicazione di norme di diritto ed in particolare dell’art. 1941 c.c.

In particolare l’opponente ha eccepito che l’inserimento di un termine di efficacia o termine di durata nella fideiussione comporta che per il periodo successivo alla scadenza di tale termine le obbligazioni assunte dal debitore principale non saranno più coperte  dalla garanzia costituita dal patrimonio personale del fideiussore ,mentre per gli importi maturati fino alla data di scadenza della fideiussione il fideiussore continuerà a rispondere in via sussidiaria fino all’estinzione del debito.

Secondo l’istituto bancario, dal momento che nel caso di specie veniva garantito l’adempimento di un mutuo ipotecario, in cui la dazione di denaro avviene una sola volta all’inizio del rapporto ed il debito è unitario, la garanzia fideiussoria – anche se a termine – coprirebbe tutto il capitale residuo perché l’obbligazione è unica ed è stata contratta nel periodo di vigenza della garanzia.

In sostanza, secondo la Banca, la perdita di efficacia della fideiussione alla scadenza del termine di durata  non può far venire meno l’obbligo di garantire l’adempimento delle obbligazioni sorte in dipendenza delle operazioni garantite nel periodo di operatività della garanzia, anche se il loro adempimento sia stato differito ad un momento successivo a quello di scadenza della garanzia stessa.

La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d’Appello non condividendo la ricostruzione del contenuto della clausola contrattuale così come delineato dall’opponente.

Ha ritenuto infatti, che se l’interpretazione propugnata dalla Banca fosse corretta, la clausola di durata della fideiussione non avrebbe senso laddove invece risulta chiara la finalità nel caso di specie dei fideiussori di prestare la garanzia circoscritta nell’arco di tempo in cui essi , come amministratori, avrebbero potuto effettivamente controllare l’adempimento dei suoi impegni da parte della società garantita.

Per quanto concerne la possibilità di prevedere un limite di tempo alla fideiussione inferiore a quello del rapporto garantito, la Corte ha ribadito , in conformità dell’orientamento giurisprudenziale prevalente, che deve ritenersi consentita anche se non espressamente prevista dalla legge.

Rientrerebbe infatti nella previsione dell’art. 1941 c.c. che consente di prestare la fideiussione per una parte soltanto del debito o a condizioni meno onerose e comunque non è vietata perché pur sempre tesa a mettere il garante in una posizione più favorevole rispetto al debitore principale.

23 gennaio 2015

Margherita Domenegotti – m.domeneghotti@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il Tribunale di Bari con l’Ordinanza in commento, si è pronunciato su una delle tematiche introdo...

Coronavirus

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Il Tribunale di Torre Annunziata in persona del Giudice dell’Esecuzione, dott.ssa Anna Maria Diana...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

È ormai noto che l’emergenza sanitaria ha rivoluzionato il nostro modo di lavorare, spingendo att...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X