Diritto Processuale Civile

Perfezionamento della notifica della sentenza ai legali non domiciliati

Cass., 30 gennaio 2013, Sez. Lav., n. 2167

Massima: “La notifica delle sentenze nei procedimenti civili in cui il procuratore non ha eletto domicilio nel luogo dove ha sede il tribunale procedente si perfeziona con la consegna, da parte dell’ufficiale giudiziario, di copia conforme della pronuncia presso la cancelleria della stessa autorità giudiziaria. Risultano pertanto irrilevanti, ai fini del rispetto del termine breve per impugnare, tutte le altre formalità previste dalla legge e, in particolare, la certificazione del cancelliere che attesta che la notifica non risulta avvenuta. Questa certificazione, infatti, può riferirsi soltanto all’avviso della notificazione, ma non può comprendere anche l’attività di notificazione, che sfugge, invece alla funzione certificatrice del cancelliere.” (leggi la sentenza per esteso)

Con sentenza n. 2167 del 30 gennaio 2013 la Corte di Cassazione si è pronunciata in tema di perfezionamento della notificazione della sentenza di prime cure ai legali non domiciliati, eseguita dall’ufficiale giudiziario mediante consegna di copia conforme nel domicilio ex lege.

“La notifica delle sentenze nei procedimenti civili in cui il procuratore non ha eletto domicilio nel luogo dove ha sede il tribunale procedente si perfeziona con la consegna, da parte dell’ufficiale giudiziario, di copia conforme della pronuncia presso la cancelleria della stessa autorità giudiziaria. Risultano pertanto irrilevanti, ai fini del rispetto del termine breve per impugnare, tutte le altre formalità previste dalla legge e, in particolare, la certificazione del cancelliere che attesta che la notifica non risulta avvenuta. Questa certificazione, infatti, può riferirsi soltanto all’avviso della notificazione, ma non può comprendere anche l’attività di notificazione, che sfugge, invece alla funzione certificatrice del cancelliere ”.

La notifica della sentenza ai legali non domiciliati si perfeziona, dunque, con la consegna della copia conforme presso la cancelleria, essendo a tal fine irrilevante il rispetto degli ulteriori adempimenti previsti ex lege a carico dell’ufficiale giudiziario e del cancelliere.

(Carmela Prencipe – c.prencipe@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Il rispetto del diritto fondamentale ad una ragionevole durata del processo impone al giudice di evi...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

Con la sentenza in commento n. 8501 del 25 marzo 2021, le Sezioni Unite hanno cassato senza r...

Diritto Processuale Civile

A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

È stata posta all’attenzione della Suprema Corte la questione riguardante l'individuazione, in fu...

Diritto Processuale Civile

X