Diritto Processuale Civile

Opposizione a decreto ingiuntivo: breve disamina di alcune contestazioni

Trib. Verona, n. 1883

La sentenza in oggetto merita di essere segnalata, sebbene non abbia introdotto nuovi principi, perché conferma la pretestuosità di alcune doglianze frequentemente sollevate nei giudizi di opposizione avverso i decreti ingiuntivi ottenuti dalle banche.

Prima di tutto, con riguardo, alla prova del credito, il Giudice ha ribadito che in sede monitoria non è necessaria la produzione degli estratti integrali del conto corrente azionato, relativi cioè all’intera durata del rapporto, perché altrimenti il disposto di cui all’art. 50 T.U.B. sarebbe privo di senso. Inoltre, ciò contrasterebbe con l’onere di depositare detti estratti che sussiste, invece, nell’ambito dell’eventuale causa di opposizione, per fornire piena prova del credito in caso di contestazione.

Secondariamente, il Tribunale veronese ha affrontato la questione della liberazione del fideiussore ai sensi dell’art. 1956 c.c., ovvero allorché il creditore abbia concesso nuovo credito al debitore principale, pur conoscendo il peggioramento delle sue condizioni economiche (tale da rendere difficile il soddisfacimento), senza speciale autorizzazione del garante. Ebbene, il G.U. ha ribadito che l’onere probatorio ricade sul fideiussore, che è tenuto a dimostrare, sia l’effettiva concessione di nuovo credito (elemento oggettivo), sia la consapevolezza della banca del significativo peggioramento della situazione economica (elemento soggettivo). Peraltro, deve escludersi che possa essere considerato “nuovo credito” il consentire temporaneamente la prosecuzione del rapporto, senza interromperlo, anche perché la revoca repentina degli affidamenti potrebbe, di contro, integrare un comportamento contrario a buona fede.

Inoltre, il fideiussore non è meritevole di tutela quando era a conoscenza dell’aggravamento della situazione del debitore principale, ad esempio in quanto amministratore o socio dell’impresa correntista.

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

La Corte Costituzionale è stata investita, sul finire del 2020, del tema della celebrazione dell’...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

In caso di mancata partecipazione del procuratore di una parte all’udienza di precisazione delle c...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

Con la legge 18 dicembre 2020, n. 176 di conversione, con modificazioni, del D.L. 28 ottobre 2020, n...

Diritto Processuale Civile

X