Diritto Processuale Civile

Opposizione a D.I. e opposizione all’esecuzione: l’autonomia logico formale dei due giudizi

Tribunale di Forlì, 25 giugno 2015, n. 846

Con una recentissima pronuncia, il Tribunale di Forlì ha rigettato l’opposizione all’esecuzione promossa nei confronti  di una delle società finanziarie Clienti dello studio, sancendo l’inammissibilità del rimedio invocato, poiché volto ad ottenere la declaratoria di nullità del decreto ingiuntivo mai opposto.

Il Giudice, nel confermare un orientamento costante della giurisprudenza di legittimità, ha statuito che: “in tema di esecuzione intrapresa sulla base di decreto ingiuntivo occorre distinguere l’ipotesi in cui si deduce che la notificazione del decreto è inesistente da quella in cui si deduce che è semplicemente nulla; nella prima ipotesi è proponibile il rimedio della opposizione alla esecuzione a norma dell’art. 615 c.p.c, fintanto che il procedimento esecutivo non si sia concluso; nella seconda l’opposizione tardiva a norma dell’art. 650 c.p.c., entro il termine di cui al terzo comma di tale articolo (Cass. 10495/04; 5884/99; 9679/97; 1935/94).

Peraltro, ha spiegato il Tribunale, “quando l’esecuzione sia fondata su un titolo giudiziale suscettibile di passare in giudicato, non possono dedursi quali motivi di opposizione ex art. 615 c.p.c. quelli che avrebbero potuto essere addotti in sede di impugnazione, dovendo il giudice dell’opposizione limitare la sua indagine al titolo esecutivo e non potendo estenderla a questioni superate dall’esistenza del titolo stesso e in contrasto con il suo contenuto”.

E, ciò, sulla scorta del principio di autonomia logica e formale del giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo rispetto a quello di opposizione all’esecuzione.

Ne consegue, l’inammissibilità del rimedio dell’opposizione all’esecuzione ex art. 615 c.p.c., per contestare i profili di legittimità del credito azionato con un decreto ingiuntivo non opposto e passato definitivamente in giudicato.

9 luglio 2015

Alessandra Palermo – a.palermo@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

L’occasione di riflessione sul tema è scaturita da una sentenza della Corte d’Appello di Genova...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

A seguito dell’istituzione del “domicilio digitale” le notificazioni indirizzate alla parte de...

Diritto Processuale Civile

Con ordinanza interlocutoria, la Cassazione ha disposto la rimessione al Primo Presidente affinché ...

Diritto Processuale Civile

X