Contenzioso finanziario

Operazione di investimento non adeguata e nesso eziologico tra inadempimento e danno

Corte d’Appello di Milano, 28 marzo 2012.

Massima: “Può dirsi ormai consolidato l’orientamento secondo cui non sia necessario procedere alla verifica del nesso causale tra violazione delle regole di condotta e danno quando si è in presenza di un’operazione non adeguata, di cui non sia stata fornita specifica segnalazione per iscritto all’investitore, poiché non sono le concrete e specifiche modalità esecutive dell’ordine a venire in questione, ma il compimento stesso dell’operazione, che non avrebbe dovuto avere luogo”. (leggi la sentenza per esteso)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Le responsabilità di Consob in relazione agli illeciti dei soggetti vigilati

Una recente pronuncia del Tribunale di Roma affronta lo spinoso tema della responsabilità della Co...

Contenzioso finanziario

Pronto, risponde lei per il danno?

Una recente pronuncia della Corte d’Appello di Catania riforma la decisione di prime cure resa dal...

Contenzioso finanziario

Dimostra e ti sarà dato

L’aspetto a volte sottovalutato, a torto, nell'ambito del contenzioso riguardante l’illecito del...

Contenzioso finanziario