Vizio della citazione in appello, la rinnovazione retroagisce alla data di citazione

Nullità della notifica, se l’avvocato si cancella dall’Albo è tutto da rifare

La Corte di Cassazione ha affermato che la cancellazione volontaria del difensore dall’Albo in pendenza del giudizio comporta l’automatica interruzione dello stesso.

La vicenda ha visto la giurisprudenza di legittimità pronunciarsi sull’impugnazione di una sentenza della Corte di Appello, relativa ad un caso di incauto pagamento di un assegno bancario. Nella vicenda, parte soccombente in secondo grado eccepiva la violazione dell’art. 310 c.p.c., sostenendo che la cancellazione volontaria al pari della radiazione, della sospensione o della morte comportasse l’automatica interruzione del giudizio. Tale asserzione di parte ricorrente muove dalla circostanza che la notifica dell’ordinanza istruttoria fosse avvenuta ad un indirizzo PEC oramai non più attivo, a causa della cancellazione dell’avvocato difensore della parte dall’Albo.

La Suprema Corte ha affermato che l’art. 301 c.p.c. trova applicazione ogniqualvolta vi è una perdita dello status di avvocato legalmente esercente, a prescindere da quale sia la causa che abbia determinato la perdita di tale posizione.

Alla luce di ciò, la cancellazione dell’avvocato dall’Albo comporta la contestuale rinuncia dello ius postulandi nei confronti del cliente, e pertanto il Supremo collegio ha dichiarato la nullità della notifica dell’atto di impugnazione eseguita nei confronti del procuratore domiciliatario volontariamente cancellatosi dall’Albo prima della notifica della medesima, ma dopo il deposito della sentenza impugnata.

Cass., Sez. I Civ., 30 gennaio 2019, ordinanza n. 2665

Gianluca Pappacena – g.pappacena@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Notificazioni, residenza anagrafica e dimora abituale…non darmi per scontata!

Nel caso la notificazione di un atto venga eseguita a mani di un familiare del destinatario e non di...

Diritto Processuale Civile

Vizio della citazione in appello, la rinnovazione retroagisce alla data di citazione

Il Codice Civile prevede e disciplina numerosi procedimenti in materia civile, differenziati a secon...

Diritto Processuale Civile

Ricorso per Cassazione, attenti alla sottoscrizione

La Suprema Corte si è nuovamente pronunciata sul tema dell’inesistenza giuridica del ricorso per...

Diritto Processuale Civile