Notifica all’avvocato…se mi cancelli non vale

Notifica a mezzo del servizio postale: quando si perfeziona?

La Cassazione a Sezioni Unite conferma il suo orientamento secondo il quale, per le norme in tema di impugnazioni e deposito degli atti a mezzo posta, debba applicarsi il principio di scissione degli effetti del procedimento notificatorio tra mittente e destinatario. Quindi, ai fini dell’osservanza del termine di 20 giorni, è sufficiente che l’atto sia affidato all’ufficio postale.

Questo il contenuto della recente sentenza 13983/17 depositata il 6 giugno, nella quale il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lucca, in seguito ad un procedimento disciplinare avviato nei confronti del ricorrente (un avvocato), ha disposto la sospensione dall’esercizio della professione per la durata di due mesi; il ricorso depositato dall’avvocato è stato dichiarato inammissibile per tardività dal Consiglio Nazionale Forense.

Ciò in quanto, si adduceva una violazione del termine per proporre ricorso previsto dall’art. 50 RDL n. 1578/1933 (normativa sull’ ordinamento delle professioni di avvocato e di procuratore) oltre che delle norme in tema di impugnazione e depositi degli atti a mezzo posta (art. 149 c.p.c 3 comma; legge 20 novembre 1982 n. 890.)

Tuttavia, lo stesso CFN, nelle sue più recenti pronunce (da ultimo sentenza n. 142 del 2016) ha ritenuto sufficiente, ai fini del rispetto del termine di decadenza previsto dalla Legge, che l’atto sia consegnato all’ufficio postale, ribadendo così l’applicabilità del principio di scissione degli effetti del procedimento notificatorio tra mittente e destinatario all’interno dei procedimenti disciplinari innanzi al CFN.

Tale principio, argomento oggetto di ampia polemica e derivante dalla nota sentenza della Corte cost. n. 477/2002, considera avvenuta la notifica per il primo al momento della consegna dell’atto all’ufficio notificante, e per il secondo al momento della ricezione dell’atto, salvaguardando entrambe le ragioni di tempestività dell’esercizio del diritto e di conoscenza dell’atto; con questa importante pronuncia la Suprema Corte ha dichiarato l’incostituzionalità “del combinato disposto dell’art. 149 del codice di procedura civile e dell’art. 4, comma terzo, della legge 20 novembre 1982, n. 890” secondo cui la notifica si perfezionava esclusivamente al momento della conoscibilità legale dell’atto al destinatario, incostituzionalità affermata sia sotto il profilo del diritto di difesa, sia sotto il profilo della ragionevolezza.

E’ doveroso precisare che la mera consegna tempestiva dell’atto all’ufficio postale non vale a far ritenere questo sic et simpliciter notificato finchè l’atto non sia effettivamente ricevuto dal suo destinatario.

A tale riguardo infatti, tutti gli effetti giuridici che la legge fa dipendere dalla notifica dell’atto si produrranno comunque con riferimento alla data in cui l’atto sia entrato effettivamente nella sfera di conoscibilità del suo destinatario, sicché costui non riceve comunque alcun nocumento dall’avvenuta notifica oltre il termine entro cui andava fatta.

Con la sentenza in oggetto la Corte di Cassazione, dunque, ha ancora una volta ribadito l’ormai consolidato orientamento mirato a tenere il notificante indenne dalle negative e molto spesso irreversibili conseguenze dovute a possibili ritardi imputabili all’organo che deve procedere alla notifica o, comunque, a terzi.

Cass., Sez. Unite, 6 giugno 2017, n. 13983 (leggi la sentenza)

Mariangela Tarulli – m.tarulli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

“L’inserimento del ISC nel contratto e nel documento di sintesi assolve ad una funzione merament...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

In materia di notificazioni al difensore, a seguito dell’introduzione del domicilio digitale, cor...

Diritto Processuale Civile

Costruzione di nuovi edifici: la relazione energetica non vincola l’appaltatore

È stato dichiarato viziato da invalidità formale il processo esecutivo avviato senza che sia stata...

Diritto Processuale Civile

X