Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Non c’è due senza tre: esecuzione mobiliare e accertamento dell’obbligo del terzo pignorato

Nell’ambito del giudizio di accertamento dell’obbligo del terzo pignorato in una procedura esecutiva presso terzi, ai sensi dell’art. 549 cpc il contradditorio deve essere garantito ed assicurato anche nei confronti del debitore esecutato, il quale deve essere qualificato quale litisconsorte necessario; non solo, la qualità di litisconsorte necessario si estende anche all’eventuale opposizione ex art. 617 cpc, nonché al ricorso straordinario per cassazione.

Tale orientamento è stato ribadito da ultimo nella recente pronuncia della Cassazione.

La vicenda trae origine da un pignoramento di somme che il terzo doveva al debitore quale corrispettivo per la cessione di quote di partecipazione nella società per canoni di locazione non pagati.

Il terzo rendeva dichiarazione negativa ed il giudice dell’esecuzione, nonostante la contestazione, assegnava comunque le somme pignorate al creditore.

Proposta opposizione da parte del terzo pignorato il tribunale pronunciava il rigetto della domanda sul presupposto che i pagamenti eccepiti dal terzo, anche se intervenuti prima della notifica del pignoramento, non erano tuttavia opponibili al creditore procedente sulla scorta che la prova di detti pagamenti fossero provati tramite atti unilaterali.

Avverso tale decisione il terzo pignorato ricorre per Cassazione.

In via preliminare la Cassazione ha rilevato che il ricorso non risultava notificato al debitore esecutato ed a tal proposito prima di poter prendere posizione sul merito della domanda il giudice ha ritenuto di dover integrare il contradditorio nei confronti del debitore, in qualità di litisconsorte necessario, sulla base del principio sopra richiamato.

Cass., Sez. VI, Ord., 20 maggio 2020, n. 9267

Andrea Asnaghi – a.asnaghi@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il debitore diretto non è legittimato passivo nella procedura esecutiva che colpisce il bene di un ...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Con una recente sentenza, la Corte di Cassazione ha chiarito i rapporti che legano l’espropriazion...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

Nel pignoramento presso terzi, il fallimento del debitore esecutato, dichiarato dopo la pronuncia de...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X