Diritti reali e condominio

No ad automatismi nella revoca dell’amministratore per gravi irregolarità

Trib. Mantova, 22 ottobre 2015 (leggi la sentenza) 

Il Tribunale di Mantova, con sentenza del 22 ottobre 2015, ha affermato che l’art. 1129 c.c., nel prevedere per l’Autorità Giudiziaria, in presenza di gravi irregolarità, il potere di disporre la revoca dell’amministratore, ciò che impone al Giudice di verificare è se, pur ricorrendo in astratto una ipotesi rientrante nell’ambito della previsione normativa, sussiste nel caso concreto un comportamento contrario ai doveri imposti per legge, con esclusione, pertanto, di ogni automatismo.

Nel caso di specie, benché non risultasse formalmente rispettato il termine previsto dall’art. 1130 n. 10 c.c., la grave irregolarità, in concreto, non era ravvisabile atteso che il ritardo nel dare corso alla predisposizione del rendiconto e alla convocazione dell’assemblea non fu dovuto a colpevole inerzia da parte dell’amministratore.

13 novembre 2015

Walter Pirracchiow.pirracchio@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Con riferimento alle condizioni che legittimano il conduttore a sospendere, in tutto o in parte, il ...

Diritti reali e condominio

La rivincita del promissario acquirente

La Cassazione, con una recentissima sentenza, si è pronunciata su una questione di immediata applic...

Diritti reali e condominio

Vado a stare da papà

La VI Sezione Civile della Suprema Corte, con una recentissima ordinanza, si è pronunciata su una i...

Diritti reali e condominio

X