La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Multiproprietà: qual è l’oggetto del contratto?

Molti direbbero senza ombra di dubbio la proprietà turnaria di un bene immobile, facendo così discendere dalla mancata individuazione dello stesso la nullità del contratto di vendita e, conseguentemente, del contratto di finanziamento collegato.

Altri, invece, direbbero il certificato di associazione, il cui possesso attribuisce al titolare il diritto di usufruire di un appartamento, il più delle volte all’interno di un complesso turistico, per un determinato periodo di tempo ogni anno.

Si tratta di due soluzioni interpretative diverse, che dominano ormai da anni il panorama giurisprudenziale nel cui alveo si inserisce la recentissima sentenza n. 111 del 01.03.2017, ottenuta dal nostro studio avanti il Tribunale di Cremona.

Questo, in particolare, quanto deciso dal Tribunale di Cremona: «ciò che viene compravenduto è solamente un “certificato ” il cui possesso attribuisce al titolare il diritto di usufruire dei servizi offerti da […omissis…], compreso l’uso di un appartamento per un periodo di una settimana all’anno, in uno dei complessi turistici residenziali in disponibilità dello stesso […omissis…], con taluni servizi accessori. Si tratta dunque chiaramente della costituzione di un rapporto obbligatorio e non reale […omissis…] Ed è vero che il contratto non specifica dettagliatamente l’ubicazione dell’alloggio, e neppure il periodo dell’anno nel quale l’interessato ne avrà il godimento (è tuttavia precisata la tipologia dell’alloggio). Ma il testo degli atti è chiaro ed univoco nel senso che tale meccanismo è ideato per consentire al cliente di scegliere a sua discrezione il periodo ed anche la località del suo soggiorno…».

Ragion per cui, conclude il Tribunale di Cremona, “la tesi della nullità del contratto per indeterminatezza dell’oggetto appare dunque infondata, con riferimento agli articoli 1346 e 1418 del codice civile”, con conseguente impossibilità di ritenere nullo il contratto di finanziamento collegato.

Francesco Concio – f.concio@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Il Tribunale di Spoleto con ordinanza resa in sede di ammissione prove, ha ribadito che il disconosc...

Credito Al Consumo

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Anche il Giudice di Pace di Roma, nella persona della Dott.ssa Emanuela Artone, con la recentissima ...

Credito Al Consumo

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Si segnala una recente decisione del Tribunale di Mantova, che nell’esporre in maniera concisa e l...

Credito Al Consumo

X