Contratti Bancari

Contratto di mutuo: mancato pagamento degli interessi e mancata attuazione dello scopo

Cass., Sez. I, 26 gennaio 2016, n. 1369 (leggi la sentenza)

Il mancato pagamento degli interessi relativi al prefinanziamento e la mancata attuazione dello scopo per cui è concesso il mutuo, legittimano l’istituto di credito a risolvere il contratto di mutuo agevolato.

È quanto affermato dalla corte di Cassazione con la sentenza 1369 del 17 novembre 2015 (e depositata il 26 gennaio 2016)

Il caso: una società in accomandita semplice aveva chiesto – ed ottenuto – un finanziamento di scopo a un  istituto di credito con contributo in conto interessi da parte di un ente pubblico facente capo al Ministero delle Attività Produttive. A fronte del mancato pagamento degli interessi relativi al prefinanziamento, l’istituto di credito risolveva il contratto e citava in giudizio la società per sentirla condannare alla restituzione della somma mutuata. La vertenza giungeva avanti alla Suprema Corte ove la società debitrice lamentava a sua volta l’inadempimento da parte dell’istituto il quale, a detta della società, non aveva istruito la pratica necessaria per dare l’avvio alla concessione delle agevolazioni pubbliche.

La Corte di Cassazione, accogliendo le ragioni dell’Istituto di credito, ha dapprima affermato che il mutuo di scopo ben può trasformarsi in mutuo ordinario se il privato non realizza il progetto iniziale.  A tal proposito affermano gli ermellini che “la concessione di un c.d. credito agevolato presuppone la nascita di un rapporto principale, instaurato tra l’istituto finanziario erogatore ed il privato, e di un rapporto secondario, che intercorre tra l’ente pubblico ed il detto istituto finanziario. Il primo rapporto integra gli estremi del mutuo di scopo, in cui (…) assume un ruolo primario l’interesse alla realizzazione dello scopo, (…). Il secondo rapporto è, invece, rappresentato da una convenzione (comunemente detta contratto di ausilio) diretta a regolare l’obbligazione nei confronti dell’istituto finanziario, e con la quale l’ente pubblico si accolla una parte degli interessi che devono essere corrisposti dal privato all’istituto mutuante. Il collegamento tra il rapporto di credito fondamentale originato dal mutuo di scopo ed il rapporto di ausilio raffigurato dal contributo in conto interessi concesso dall’ente pubblico è, peraltro, di natura accessoria, tanto da poter cessare, lasciando sopravvivere il solo rapporto principale, quando l’istituto finanziario lo abbia regolato in modo da poter convertire il contratto di credito agevolato in un contratto di credito ordinario. Per converso, stante il vincolo di accessorietà che lega il contratto di ausilio a quello di mutuo, non è possibile che, a fronte della risoluzione di quest’ultimo, possa restare in vita solo il primo.”

In secondo luogo, la suprema Corte ha affermato che l’inadempimento della società mutuataria al pagamento degli interessi del prefinanziamento, autorizza l’istituto di credito a risolvere il contratto di mutuo agevolato di scopo.

Si legge infatti che “ è del tutto evidente che i medesimi (società mutuatarie e garanti), in quanto inadempienti alle fondamentali obbligazioni assunte ( realizzazione dell’impianto industriale e pagamento delle rate di preammortamento), senza che fosse stato, per converso, evidenziato un significative e determinante inadempimento dell’istituto finanziatore, non potevano in alcun modo avvalersi dell’eccezione dilatoria di cui all’art. 1460 c.c.”

4 marzo 2016

Guido Malpezzig.malpezzi@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

La  Cassazione con una pronuncia depositata il 18 agosto 2020 ed emessa in tema di “non applicab...

Contratti Bancari

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Finalmente lo scorso venerdì è stata pubblicata la tanto attesa decisione delle Sezioni Unite in m...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

Il Tribunale di Nola torna a far chiarezza sul dibattuto tema relativo all’onere probatorio nel gi...

Contratti Bancari

X