Diritto dell'Esecuzione Forzata

L’opposizione all’esecuzione ex art. 615, comma 1, c.p.c.: le contestazioni possibili

Trib. Milano, 3 luglio 2012, Sez. III., n. 8094

Massima: “Quando in sede esecutiva vengono azionati titoli di origine giudiziale, con l’opposizione all’esecuzione si possono mettere in discussione esclusivamente la regolarità formale o l’esistenza del titolo, oppure, ancora, eccepire fatti impeditivi, estintivi o modificativi successivi alla formazione dello stesso.” (leggi la sentenza per esteso)

La sentenza in esame conferma, ancora una volta, il consolidato principio affermato dalla Suprema Corte secondo il quale in sede esecutiva, quando vengono azionati titoli di origine giudiziale, l’opposizione non può riguardare la formazione degli stessi ma soltanto la loro efficacia.

In particolare, con l’opposizione all’esecuzione ex art 615, comma I, c.p.c. la contestazione da parte del debitore del diritto della parte istante a procedere ad esecuzione forzata è possibile limitatamente a due ipotesi: quando verta sulla regolarità formale del titolo, intesa come mancanza dei requisiti essenziali, tale da rendere inesistente il titolo stesso. Oppure, quando sia volta ad eccepire fatti estintivi, modificativi o impeditivi posteriori alla sua formazione, come ad esempio il pagamento dopo la notifica o la compensazione verificatasi successivamente: si tratta appunto di fatti che, pur non inficiando il titolo esecutivo nella sua formazione, dimostrano la sua inefficacia in quanto il diritto consacrato in esso è già stato soddisfatto.

(Vincenzo Cappelli – v.cappelli@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

A distanza di due anni dalla sua inaugurazione, è possibile tracciare un primo bilancio sullo stato...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il Tribunale di Verona ha espresso il principio secondo cui l’art. 632, comma 2, c.p.c. trova appl...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

“Il Giudice deve tenere in considerazione, in seguito alla richiesta di riduzione del pignoramento...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X