A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

Locazione commerciale e Covid: i giudici incentivano la rinegoziazione del canone?

Il Tribunale di Bologna, con una recente ordinanza, ha accolto con decreto emesso inaudita altera parte la domanda cautelare ex art. 700 c.p.c. della conduttrice di un immobile condotto in locazione commerciale (una palestra) – oggetto di chiusura, per effetto delle misure restrittive in vigore per il contrasto alla pandemia da Covid-19 – ordinando al locatore di non mettere all’incasso gli assegni bancari dati a garanzia del pagamento dei canoni di locazione per il periodo di chiusura forzata.

Nel caso specifico, infatti, il Tribunale ha ritenuto sussistente il puericulum in mora, rappresentato dagli “effetti pregiudizievoli che potrebbe subire [la conduttrice]  qualora i titoli vengano posti all’incasso e non pagati per effetto della provvista, quali la segnalazione al CAI” “il divieto di stipulare nuove convenzioni di assegno e il divieto di emettere assegni, nonché’ l’iscrizione  del protesto da parte del pubblico ufficiale”.

Sotto il profilo, invece, del fumus boni juris, il Tribunale ha ritenuto determinante l’allegazione da parte della conduttrice ricorrente della “pendenza di concrete trattative  con la trasmissione da parte della conduttrice di una proposta transattiva consistente nella pattuizione di una temporanea riduzione del canone locatizio nel periodo da aprile a settembre 2020”.

Così facendo il Tribunale di Bologna, ancorché in via cautelare, ha evidentemente dimostrato di voler valorizzare ed incentivare – nel caso specifico – la definizione di una trattativa tra le parti, tesa quantomeno a ridiscutere e ridefinire l’importo dei canoni di locazione, quantomeno sino a quando non venga ripristinato l’equilibrio originario tra le prestazioni corrispettive.

Trib. Bologna, Ord., 12 maggio 2020, n. 4976

 

Maria Giulia Furlanetto – m.furlanetto@lascalaw.com

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Il fornitore non è sempre responsabile del trattamento

COVID e iniziative del Garante È recentemente circolata la notizia di tre sanzioni pecuniarie da...

Coronavirus

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

Sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 26 febbraio 2021, per soste...

Coronavirus

La mediazione è obbligatoria anche per il fideiussore?

“In punto di giurisdizione, anche con riferimento ai contratti stipulati dal Commissario straordin...

Coronavirus

X