Diritto dell'Esecuzione Forzata

Lo strumento per l’aggiudicatario per far valere il vizio dell’aliud pro alio: l’opposizione agli atti esecutivi

Cass. Civ., 2 aprile 2014, n. 7708 (leggi la sentenza per esteso)

Con la pronuncia in commento il Supremo Collegio si è espresso in merito ad una vicenda che ha tratto origine dal reclamo promosso dall’aggiudicatario per far valere la nullità del decreto di trasferimento emesso in suo favore nel corso di una procedura esecutiva, per totale diversità del bene trasferito rispetto a quello descritto nel bando.

Nella fattispecie in esame il Supremo Collegio riprende in primo luogo l’orientamento interpretativo che riconosce anche nella vendita forzata la configurabilità della questione del trasferimento aliud pro alio nell’ipotesi in cui venga meno il nucleo essenziale e l’immobile abbia in realtà caratteristiche molto diverse da quelle indicate negli atti del procedimento esecutivo e nello specifico nel bando di vendita e nell’ordinanza del giudice che la dispone la vendita.

Tali atti, infatti, a detta dei giudici della Corte di Cassazione, corrispondono a quella che nella vendita volontaria sarebbe una proposta contrattuale di compravendita, dal momento che si tratta dell’atto su cui l’aggiudicatario forma la propria volontà.

Partendo da tale presupposto la sentenza in esame arriva ad individuare tra gli strumenti tipici previsti dal processo esecutivo il mezzo esperibile da parte dell’aggiudicatario per far valere il vizio in esame e lo riconosce nell’opposizione agli atti esecutivi.

Alla luce di tale conclusione il Supremo Collegio rigetta quindi il ricorso presentato dall’aggiudicatario in quanto proposto oltre il termine di venti giorni previsto dall’articolo 617 c.p.c., termine da far decorrere nel caso in esame dalla conoscenza del vizio o dal momento in cui questa sarebbe stata conseguibile mediante la diligenza ordinaria.

15 aprile 2014

(Laura Pelucchi – l.pelucchi@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

La Corte di Cassazione ha chiarito, in tema di espropriazione forzata presso terzi, che la conoscenz...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

L’intervento del creditore nell’esecuzione non perde efficacia nell’ambito dell’espropriazio...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Attento a come quereli, il falso va provato!

Con una recentissima ordinanza, il Tribunale di Arezzo è intervenuto nel dibattito giurisprudenzial...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X