L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

L’inerzia dell’aggiudicatario paga

Con una risoluta pronuncia, la Cassazione ha di recente chiarito che l’aggiudicatario decaduto per omesso versamento del saldo prezzo non ha diritto di essere destinatario di comunicazioni supplementari relative ai successivi esperimenti di vendita dell’immobile e, in caso di aggiudicazione del bene a prezzo inferiore, deve farsi carico della sanzione prevista dall’art. 587, comma 2, c.p.c..

La pronuncia in commento veniva emessa a seguito del ricorso proposto dall’aggiudicatario decaduto il quale, vedendo rigettata la propria opposizione agli atti esecutivi, resisteva sino innanzi alla Suprema Corte. Secondo la ricostruzione proposta con il ricorso, poiché la vendita dell’immobile ad un prezzo inferiore comporta l’applicazione della sanzione di cui all’art. 587, comma 2, c.p.c, l’aggiudicatario decaduto – in aggiunta al debitore – avrebbe avuto interesse a che il bene non fosse venduto a prezzo vile, e ciò per non incorrere nelle sanzioni previste dalla legge. I Giudici di legittimità rigettavano il ricorso, chiarendo in primo luogo che la posizione dell’aggiudicatario decaduto e del debitore esecutato non può essere equiparata: di conseguenza, non sarebbe possibile estendere in via analogica l’obbligo di notificazione dell’avviso di vendita anche nei confronti dell’aggiudicatario decaduto.

In secondo luogo, la Corte ha specificato che l’interesse di ordine strettamente economico dell’aggiudicatario decaduto può essere tutelato dalla diligenza dello stesso, che avrebbe potuto agevolmente consultare il portale delle vendite pubbliche ed avvedersi della fissazione del nuovo esperimento di vendita, evitando di incorrere nella sanzione.

Deve pertanto concludersi che l’aggiudicatario decaduto per omesso versamento del saldo prezzo non ha diritto di ricevere la notificazione del nuovo avviso di vendita.

Cass., Sez. VI Civ., 15 novembre 2019, n. 29732

Marco Nardone – m.nardone@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

Con l’ordinanza in commento il Tribunale di Bari si è espresso in tema di opponibilità ai terzi ...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il Tribunale di Bari con l’Ordinanza in commento, si è pronunciato su una delle tematiche introdo...

Coronavirus

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Il Tribunale di Torre Annunziata in persona del Giudice dell’Esecuzione, dott.ssa Anna Maria Diana...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X