Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

L’inderogabilità del principio maggioritario nelle S.p.A.

Nelle s.p.a. lo statuto può prevedere quorum deliberativi più elevati (non essendo possibile, però, derogare in minus) rispetto a quelli previsti ex lege.

Purtuttavia, tale innalzamento non può essere tale da coincidere con l’unanimità ovvero con maggioranze talmente elevate che di fatto coincidono con l’unanimità.

Ciò in quanto si violerebbe il principio maggioritario ed in ogni caso si verificherebbe la paralisi dell’Assemblea.

Tali considerazioni valgono sia per l’Assemblea ordinaria che per quella straordinaria.

Così si è pronunciata sia la dottrina (Maffei Alberti) sia la giurisprudenza (si veda ad es. Cassazione civile, sez. I, 15/04/1980,  n. 2450; Tribunale Avellino, 1.6.2010, la quale parla anche della figura dell’ “abuso di potere della minoranza” alla quale, in caso di previsione di unanimità, verrebbe riconosciuto un illegittimo potere di veto).

Maria Giulia Furlanettom.furlanetto@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’interesse è concreto. Se non ripeti, che interesse c’è?

La modifica statutaria della facoltà riconosciuta al socio di conferire delega a terzi per partecip...

Corporate

Collegio Sindacale: non indugiare, agisci!

Premesso che è considerata giusta causa di revoca qualsiasi motivo di rottura del pactum fiduciae t...

Corporate

Omessa dichiarazione: per la punibilità del prestanome è necessario che questi persegua il dolo specifico

L’incorporazione per fusione dà origine ad un fenomeno di unificazione paritaria mediante l’int...

Corporate

X