Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

L’inderogabilità del principio maggioritario nelle S.p.A.

Nelle s.p.a. lo statuto può prevedere quorum deliberativi più elevati (non essendo possibile, però, derogare in minus) rispetto a quelli previsti ex lege.

Purtuttavia, tale innalzamento non può essere tale da coincidere con l’unanimità ovvero con maggioranze talmente elevate che di fatto coincidono con l’unanimità.

Ciò in quanto si violerebbe il principio maggioritario ed in ogni caso si verificherebbe la paralisi dell’Assemblea.

Tali considerazioni valgono sia per l’Assemblea ordinaria che per quella straordinaria.

Così si è pronunciata sia la dottrina (Maffei Alberti) sia la giurisprudenza (si veda ad es. Cassazione civile, sez. I, 15/04/1980,  n. 2450; Tribunale Avellino, 1.6.2010, la quale parla anche della figura dell’ “abuso di potere della minoranza” alla quale, in caso di previsione di unanimità, verrebbe riconosciuto un illegittimo potere di veto).

Maria Giulia Furlanettom.furlanetto@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

Non si possono ritenere rinunciati i crediti di una società cancellata dal Registro delle Imprese i...

Corporate

L’interesse è concreto. Se non ripeti, che interesse c’è?

Il comportamento dell’amministratore delegato non può andare esente da responsabilità ex art. 23...

Corporate

Collegio Sindacale: non indugiare, agisci!

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 323 del 31 dicembre 2020 è stato pubblicato il D.L. n. 183 del 31 dicem...

Coronavirus

X