Corporate

L’impegno preventivo di sottoscrizione dell’aumento di capitale programmato, ma non ancora deliberato

La Cassazione ha precisato che nelle società per azioni, il socio può validamente obbligarsi nei confronti della società a sottoscrivere un determinato aumento di capitale “prima che lo stesso sia formalmente deliberato dall’assemblea, dovendosi ritenere siffatto obbligo, in assenza di diverse pattuizioni, subordinato alla condizione sospensiva che la deliberazione di aumento del capitale intervenga nel termine stabilito o in quello desumibile dalle circostanze, e – per la parte in cui l’impegno investa anche le azioni di nuova emissione sulle quali il socio non vanta il diritto di opzione – alla ulteriore condizione che tali azioni non vengano sottoscritte dai soci titolari del predetto diritto nel termine assegnato ai fini dell’esercizio del medesimo“.

In tale ipotesi, contrariamente alla regola, l’impegno del socio diverrà una vera e propria proposta rispetto alla quale la delibera assembleare vale, correlativamente, da accettazione idonea a completare la fattispecie negoziale.

In un simile contesto, è’ evidente che i soci potranno quindi non solo effettuare versamenti in conto capitale (già deliberato ma non ancora sottoscritto) ma anche versamenti in vista di un programmato ma non ancora deliberato aumento di capitale (versamenti in conto futuro aumento capitale) che andranno a patrimonio netto.

Corte di Cassazione n. 8876 del 14/04/2006 (in Società, 2007, p. 159 e in Foro it., 2007, I, c. 3217)

10 marzo 2016

Maria Giulia Furlanettom.furlanetto@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

Il Tribunale di Milano ha stabilito che non è fraudolenta la fusione tra due società in liquidazio...

Corporate

L'indennità di occupazione è percepita dal Custode giudiziario

La riduzione facoltativa del capitale sociale, per perdite pari od inferiore ad un terzo, non è con...

Corporate

L’interesse è concreto. Se non ripeti, che interesse c’è?

L’accettazione della carica di amministratore comporta necessariamente l’obbligo, in capo al med...

Corporate

X