Diritto Processuale Civile

L’eccezione di incompetenza

Cass., 3 ottobre 2014, n. 23328

La Corte di Cassazione è intervenuta in tema di incompetenza.

Con la sentenza in commento, la Suprema Corte ha avuto modo di chiarire come la formulazione dell’eccezione di incompetenza territoriale derogabile, deve essere svolta con l’indicazione,  di tutti i fori concorrenti, ovvero per le persone fisiche, con riferimento, oltre ai fori speciali ai sensi dell’art. 20 c.p.c., anche a quelli generali, stabiliti nell’art. 18 c.p.c. (e, per le persone giuridiche, con riferimento ai criteri di collegamento indicati nell’art. 19, comma 1, c.p.c.).

La giurisprudenza di legittimità si è spinta sino ad affermare che la verifica circa la completezza nella formulazione dell’eccezione di incompetenza possa essere effettuata anche dalla Corte di Cassazione in sede di regolamento di competenza.

28 novembre 2014

Giuliana Poggi – g.poggi@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Il decreto di trasferimento immobiliare ex art. 586 c.p.c., tanto nell'espropriazione individuale c...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

La Corte Costituzionale è stata investita, sul finire del 2020, del tema della celebrazione dell’...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

In caso di mancata partecipazione del procuratore di una parte all’udienza di precisazione delle c...

Diritto Processuale Civile

X