Crisi e procedure concorsuali

Le novità in tema di concordato preventivo. Riflessi sulla classificazione per qualità del credito dei debitori

A seguito delle novità introdotte in materia di concordato preventivo, è stato chiesto a Banca d’Italia di chiarire i criteri di classificazione per qualità del credito da adottare nelle fattispecie in argomento e come detti criteri si raccordino con le nuove definizioni di non-performing exposures e di forbearance, pubblicate lo scorso 21 ottobre dall’EBA.

Per leggere l’intero documento per la consultazione cliccare qui.

 

 

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Accertamento dell’insolvenza: fatti diversi…sentenza diversa!

La Suprema Corte, con l’ordinanza n. 25317/20, depositata l’11 novembre scorso, ha affermato i...

Crisi e procedure concorsuali

Il Tribunale di Rimini, chiamato a pronunciarsi sull’omologa di una proposta di accordo della cris...

Crisi e procedure concorsuali

Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

Lo strano caso del credito sorto prima della pubblicazione della domanda di concordato preventivo ...

Crisi e procedure concorsuali

X