La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

L’annullamento del contratto tra azione ed eccezione

Il Tribunale della Spezia ha rigettato l’opposizione a decreto ingiuntivo promossa da un consumatore, che contestava l’annullabilità del contratto di finanziamento poiché perfezionato in uno stato di “incapacità di intendere e di volere”.

La sentenza, nel ripercorrere le caratteristiche sostanziali e processuali dell’annullamento, ha ricordato che l’istituto può essere fatto valere in via di azione ovvero in via di eccezione, solo in tale ultimo caso senza limiti temporali.

Il consumatore sollevava il tema dell’annullamento in sede di opposizione a decreto ingiuntivo, lamentando l’invalidità del contratto e chiedendo l’accertamento del vizio sostanziale.

La società convenuta, preso atto dell’opposizione, fondava la propria comparsa di costituzione sull’avvenuta prescrizione dell’azione di annullamento, poiché promossa oltre cinque anni dalla sottoscrizione del contratto.

Il Giudice ha accolto integralmente la linea della società, accertando che, nel caso di specie, la contestazione dell’opponente era stata proposta in via azione ed era quindi soggetta al termine prescrizionale di cinque anni: “Nel caso in esame, peraltro, è stata avanzata domanda giudiziale diretta all’accertamento dell’annullamento del contratto, per cui si applica il termine prescrizionale quinquennale di cui all’art. 1442 co.1 cod. civ.”.

Per l’effetto, il Tribunale ha statuito la prescrizione dell’azione di annullamento, ricordando altresì che: “Con sentenza n. 18223 del 29 luglio 2013 la III sezione civile della Corte di Cassazione ha precisato come l’annullabilità del contratto, fatta valere attraverso la proposizione di una apposita domanda giudiziale, soggiace al termine di prescrizione quinquennale”.

Il decreto ingiuntivo è stato integralmente confermato.

Tribunale della Spezia, sentenza 29/05/2019

Carlo Giambalvo Zilli – c.zilli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

La Corte d’Appello di Bologna ha accolto l’impugnazione promossa da una società di leasing che ...

Credito Al Consumo

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Il Tribunale di Napoli Nord, nell’ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, si è...

Credito Al Consumo

Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

Il Tribunale di Avellino si è espresso in materia di piano di ammortamento alla francese accertando...

Credito Al Consumo

X