Diritto dell'Esecuzione Forzata

L’aggiudicazione è revocata se il bene viene sequestrato prima del decreto di trasferimento

Tribunale di Palermo, 6 marzo 2015

Il Tribunale di Palermo, con sentenza emessa il 6 marzo 2015 ha rigettato il reclamo proposto dal creditore procedente nell’ambito di un esecuzione immobiliare nella quale il Ge revocava l’aggiudicazione dei beni per i quali era stato disposto il sequestro di prevenzione in data antecedente il deposito del decreto di trasferimento.

Il Tribunale di primo grado, ha confermato altresì l’improseguibilità della procedura esecutiva ai sensi del d.lgs 159/11 nonchè la restituzione delle somme eventualmente versate ai creditori fondiari dall’aggiudicatario ai sensi dell’art. 41 TUB.

Nel caso di specie, il reclamante ha posto a fondamento delle proprie istanze l’assunto percui essendo il sequestro successivo all’aggiudicazione, lo stesso non sarebbe stato opponibile alla procedura ; ciò in ottemperanza al principio secondo cui solo l’aggiudicazione costituisce il nucleo essenziale della vicenda traslativa di un bene mentre il decreto di trasferimento del Giudice ha una mera funzione ancillare, di atto necessitato.

Tesi supportata ancora di più, secondo il reclamante, dal caso di specie in cui il Giudice dell’esecuzione aveva gia provveduto ad emettere il decreto di trasferimento senza però provvedere ancora al deposito.

Pertanto il creditore, pur prendendo atto dell’improseguibilità dell’esecuzione, ha eccepito che  il Giudice dell’Esecuzione, accertato il tempestivo versamento del saldo prezzo come nel caso in esame, avrebbe dovuto procedere all’emissione del decreto di trasferimento stante la tutela generalmente riservata dall’ordinamento in favore dell’aggiudicatario, la cui aspettativa all’emissione in suo favore del decreto è pure garantita in presenza dei presupposti per l’estinzione della procedura

Il Tribunale di Palermo, nel rigettare il reclamo, ha confermato di aderire all’assunto secondo cui l’improseguibilità non consentirebbe l’adozione di ulteriori provvedimenti, specie se dotati di incidenza diretta sulle sorti del bene sequestrato : il vincolo penale gravante sul bene non ne consentirebbe il trasferimento fuori dai casi previsti dallo stesso testo unico in materia di liquidazione del patrimonio sequestrato e dunque il Giudice dell’esecuzione dovrebbe sempre, in casi analoghi, procedere alla revoca dell’aggiudicazione quale provvedimento meramente esecutivo e consequenziale rispetto alla declaratoria di improseguibilità.

Ha evidenziato, tra l’altro, il Collegio giudicante che prima del deposito in cancelleria i decreti di trasferimento sono da considerarsi alla stregua di mere bozze informali prive di alcuna valenza giuridica essendo principio generale che in mancanza di attestazione di deposito l’atto del giudice è privo di qualsivoglia rilevanza processuale.

Ne consegue che non è in alcun modo sindacabile la scelta del Giudice di non provvedere al deposito in Cancelleria del suo provvedimento.

Pertanto, a differenza di quanto eccepito dal reclamante, nell’ambito della procedura espropriativa è il decreto di trasferimento del Giudice –  e non l’aggiudicazione – che determina l’effetto traslativo del diritto in favore dell’aggiudicatario.

Prima della pronuncia di tale provvedimento l’aggiudicatario non può pertanto considerarsi titolare di un diritto al trasferimento ma, piuttosto, titolare di un mero interesse o aspettativa alla definizione della vendita

17 aprile 2015

Margherita Domenegotti – m.domenegotti@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

Con la sentenza in commento il Tribunale di Catania è stato chiamato a decidere relativamente ad un...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

Il Tribunale di Udine si è pronunciato sull’inopponibilità al creditore pignorante della trascr...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Attento a come quereli, il falso va provato!

Con una recente ordinanza, la Suprema Corte ha chiarito quali possano essere le conseguenze derivant...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X