Diritto dell'Esecuzione Forzata

La revoca dell’agibilità dell’immobile non determina la nullità del decreto di trasferimento

Cass. Civ., III Sez., 29 Gennaio 2016, n. 1669 (leggi la sentenza)

La revoca dell’agibilità del bene immobile non è per la Suprema Corte motivo di nullità del decreto di trasferimento. La ratio della Corte è ravvisabile nella diversità strutturale tra la vendita forzosa e la vendita negoziale che non rende applicabile la nozione lata di aliud pro alio in sede di vendita esecutiva.

La vendita esecutiva, infatti, è per natura affine alla vendita solo per gli effetti che ne  conseguono ma propria del processo esecutivo per la struttura e la funzione giacché realizza sia un interesse pubblico (connesso al processo giurisdizionale) sia un interesse privato (dei creditori concorrenti e dell’aggiudicatario). Da ciò l’esclusione sul piano normativo della validità della garanzia per vizi della cosa  e l’inapplicabilità delle norme a tutela dell’acquirente nella vendita esecutiva.

Nella vendita forzosa l’aggiudicatario può far valere l’aliud pro alio, solo qualora il bene venduto sia completamente diverso da quello pattuito, in quanto appartenente ad un genere diverso che lo rende del tutto inidoneo alla destinazione economico-sociale della cosa venduta e gli impedisce di garantire l’utilità richiesta (In tal senso: Cass. 25.09.2002 n. 13925; Cass.18.05.2011 n. 10916). Solo in questo caso potrà essere dichiarato nullo il decreto di trasferimento essendoci una radicale o sostanziale diversità tra la cosa  oggetto della vendita e la cosa aggiudicata, diversa da quella su cui è incolpevolmente caduta l’offerta dell’aggiudicatario.

Ne consegue che la mancanza di agibilità dell’immobile essendo vizio rimediabile con interventi di demolizione e successiva ricostruzione non è elemento efficace per dimostrare l’aliud pro alio e conseguentemente far dichiarare nullo il decreto di trasferimento del bene.

18 febbraio 2016

Sara Rovigos.rovigo@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il Tribunale di Bari con l’Ordinanza in commento, si è pronunciato su una delle tematiche introdo...

Coronavirus

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Il Tribunale di Torre Annunziata in persona del Giudice dell’Esecuzione, dott.ssa Anna Maria Diana...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

È ormai noto che l’emergenza sanitaria ha rivoluzionato il nostro modo di lavorare, spingendo att...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X