La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

Secondo il Tribunale di Modena, come da sentenza del 30 ottobre, è necessario – ai fini del rispetto della condizione di procedibilità della domanda – che le parti compaiano personalmente, assistite dai propri difensori all’incontro con il mediatore.

Nel caso in esame, un correntista conveniva in giudizio un Istituto di credito per sentire dichiarare la nullità dei contratti di conto corrente in essere tra le parti. L’istituto di credito eccepiva l’improcedibilità del giudizio per omesso esperimento della procedura di mediazione e, in sede di prima udienza, il G.I. concedeva i termini per l’incombente. All’incontro di mediazione partecipavano unicamente gli avvocati delle parti, i quali esprimevano parere negativo sulla possibilità di iniziare la procedura di mediazione, di talchè il procedimento veniva chiuso con esito negativo.

Tale comportamento, per il Giudice adito, ha comportato la  mancata realizzazione della condizione di procedibilità prevista dall’art. 5, comma 1-bis del d.lgs. n. 28 del 2010.

Secondo il tribunale emiliano, tale obbligo è previsto all’art. 8 del D.Lgs n 28 del 2010 ed è correttamente assolto solo in caso di presenza personale della parte, infatti “nel suo significato testuale la disposizione normativa in oggetto impone al primo incontro e a quelli successivi la dualità di parti e avvocati, in quanto dispone partitamente la presenza delle stesse, come pure del difensore tecnico”.

D’altro canto, che senso avrebbe la lessicale previsione normativa che impone al mediatore in sede di primo incontro di chiarire alle parti la funzione e le modalità di svolgimento della mediazione, se non nell’ottica di imporre una partecipazione attiva da parte delle stesse parti personalmente, dal momento che, per dovere professionale, l’avvocato non può certo ignorare il significato della relativa procedura compositiva.”

Infatti, la natura della mediazione risulterebbe compromessa se a tale procedura dovessero partecipare unicamente gli avvocati e non anche le parti: ciò in quanto l’istituto mira a riattivare la comunicazione tra i litiganti, al fine di renderli in grado verificare la possibilità di una soluzione concordata del conflitto. L’assenza delle parti, ritenuti i naturali ed indispensabili interlocutori del mediatore, rappresentate dai soli difensori, secondo il Tribunale modenese, dà vita ad un altro sistema di soluzione dei conflitti, ma non costituisce mediazione, secondo il sistema previsto e voluto dal d. lgs n. 28/2010.

Di conseguenza il Giudice ha chiarito e concluso che “in sostanza, sono unicamente le parti (con l’assistenza dei rispettivi difensori), i naturali, oltre che indispensabili, interlocutori, del mediatore, chiamati a partecipare al primo incontro compositivo ed a quelli successivi. Con la conseguenza che, in caso contrario, come nella specie si constata, la condizione di procedibilità del giudizio non può ritenersi attuata e soddisfatta”. 

Da notare, infine, che il Giudice, dichiarata l’improcedibilità del giudizio, ha condannato parte attrice la rimborso delle spese processuali pari ad euro 7.000,00 oltre IVA e CA.

Nel contempo è, però, doveroso segnalare che tale decisione pare trascurare l’orientamento espresso dalla Suprema Corte, la quale ha affermato che non si può parlare di “mancata mediazione”, allorché il legale presente all’incontro sia munito di valida procura, idonea ad investirlo del potere di rappresentare la parte.

Tribunale di Modena, sentenza del 30 ottobre 2019

Marco Campoli – m.campoli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

Con l’approfondimento dello scorso 8 maggio avevamo dato conto ai nostri lettori delle novità nel...

Coronavirus

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Quale parte è onerata di introdurre il procedimento di mediazione in un giudizio di opposizione a d...

Mediazione bancaria

La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

Non può parlarsi di “contratti bancari”, allorché un istituto di credito venga convenuto in gi...

Mediazione bancaria

X