La mediazione non anticipa gli effetti della domanda giudiziale

La mancata mediazione non travolge il decreto ingiuntivo

L’ingiunto/opponente ha lo specifico onere di attivare la mediazione. Pena l’improcedibilità della domanda, la conferma del titolo opposto e la condanna alle spese di lite.

Il Tribunale di Locri, con la sentenza n. 1158, conferma la corrente giurisprudenziale, già affermatasi con  la nota sentenza della Cassazione n. 24629 del 3/12/2015, che attribuisce all’opponente l’onere di attivarsi tempestivamente con la mediazione.

L’arresto in commento precisa che l’improcedibilità per mancato esperimento della mediazione incide esclusivamente sulla domanda dell’opponente e non sull’originaria domanda monitoria introdotta dal creditore/opposto.

La ratio di tale efficacia, secondo il Tribunale di Locri, è da ricercare nel medesimo testo del D. Lgs 28/2010 che ha introdotto la mediazione, il quale non ha derogato i principi processuali del procedimento monitorio, con la conseguenza che il mancato verificarsi della condizione di procedibilità del giudizio di opposizione per la mancata instaurazione del procedimento di mediazione, non può intaccare la validità del decreto ingiuntivo, che invece sono da ritenere consolidati.

La sentenza prosegue poi affermando che il creditore/opposto non è onerato di introdurre la mediazione, perché egli è già munito di un titolo idoneo a passare in giudicato. Tale incombente, invece, grava esclusivamente in capo all’opponente che ha l’interesse a coltivare il giudizio di opposizione onde salvaguardarsi dagli effetti del decreto.

Il Tribunale di Locri conclude quindi affermando che il mancato esperimento della mediazione, nell’opposizione a decreto ingiuntivo, non comporta la revoca del decreto stesso, ma incide solamente sul procedimento di opposizione da dichiararsi improcedibile. L’opponente inerme, in forza del principio di soccombenza, viene condannato alla rifusione delle spese di lite nei confronti della banca opposta.

Tribunale di Locri, 19 settembre 2018, n. 1158

Vito Leporale – v.leporale@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La mediazione non anticipa gli effetti della domanda giudiziale

Il Tribunale di Padova si è pronunciato sugli effetti della domanda di mediazione in relazione al s...

Mediazione bancaria

L’improcedibilità della domanda deve essere sollevata in prima udienza

La Suprema Corte di Cassazione è tornata ad esprimersi sulla improcedibilità della domanda attorea...

Mediazione bancaria

La mediazione non anticipa gli effetti della domanda giudiziale

La Corte d’Appello di Bari ha ritenuto che anche il Giudice di secondo grado possa invitare le par...

Mediazione bancaria