Attento a come quereli, il falso va provato!

La mancanza della sottoscrizione da parte della banca non inficia la validità del contratto

Il Tribunale di Ascoli Piceno aderisce integralmente all’orientamento, oramai costante, della giurisprudenza di merito, secondo cui “sebbene l’art. 117 del testo unico bancario, nel disciplinare i requisiti di forma dei contratti, preveda al primo comma che quest’ultimi sono redatti per iscritto e un esemplare è consegnato ai clienti, proseguendo al comma terzo che nel caso di inosservanza della forma prescritta il contratto è nullo, ove il contratto è stato predisposto dalla banca mediante la propria modulistica, l’unica sottoscrizione  rilevante è quella del cliente, ove seguita dall’esecuzione del rapporto”.

Secondo il Tribunale, la mancanza della sottoscrizione da parte della banca non inficia la validità del contratto, in quanto la normativa di cui all’art. 117 del TUB va intesa come norma di “protezione” nei confronti del cliente e le relative formalità devono ritenersi rispettate se il contratto è sottoscritto solo da quest’ultimo.

Ciò non implica una deroga alle ordinarie regole civilistiche in materia di conclusione del contratto, poiché il perfezionamento del vincolo contrattuale avviene mediante la manifestazione, da parte della banca, della volontà di dar corso a quelle pattuizioni sottoscritte dal cliente, tramite esternazioni che possono consistere ad esempio, nella comunicazione degli estratti conto, fino anche alla produzione in giudizio del contratto stesso, che equivale a sottoscrizione (v. ex multis Tribunale Reggio Emilia 28.04.2015, Trib Napoli 30.09.2014, Trib Milano 4.08.2014).

Conclude il Tribunale che non è contestato, né appare contestabile, che le rispettive parti del rapporto contrattuale abbiano dato a quest’ultimo esecuzione, con conseguente rigetto dell’eccezione di nullità.

Tribunale di Ascoli Piceno, 31 gennaio 2017, n. 87

Carolina Baietta – c.baietta@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

“Non assumono valore probatorio, ai fini dell’affermazione di una responsabilità contrattuale e...

Contratti Bancari

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Il Tribunale di Torino, nella pronuncia in commento, ha affrontato un tema recentemente posto all’...

Contratti Bancari

Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

L’asserita violazione dei dettami di trasparenza riconnessi ad una presunta distorsione dell’Ind...

Contratti Bancari

X