Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

La Lexitor è morta, lunga vita alla Lexitor…intanto vige l’Interregno di Banca d’Italia

Non si è fatta attendere la prima applicazione della novella normativa dettata dall’art. 11-octies, comma 2, della legge n. 106 del 23 luglio 2021 di conversione del D.L. n. 73 del 2021 (D.L. Sostegni Bis).

Già in precedenti contributi apparsi sulla nostra rivista avevamo preannunciato l’ormai imminente modifica legislativa per poi, a promulgazione avvenuta, registrare la conclusione del relativo iter legislativo.

In dette occasioni non è stato arduo prevedere che la novella avrebbe segnato il passo nel massiccio contenzioso, se non originatosi, certamente rianimatosi a seguito dei principi dettati dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea con la c.d. sentenza Lexitor (sentenza resa l’11.09.2019 nella causa C-383)

L’art. 11-octies, inserito in sede di conversione del D.L. Sostegni Bis ha, per un verso, introdotto il nuovo art. 125-sexies TUB accogliendo – limitatamente ai finanziamenti sottoscritti a partire dal 25 luglio 2021 – l’interpretazione formulata dal Giudice europeo; per altro verso, ha mantenuto in vita il vecchio art. 125-sexies  e soprattutto “le norme secondarie contenute nelle disposizioni di trasparenza e di vigilanza della Banca d’Italia vigenti alla data della sottoscrizione dei contratti.”

Il legislatore ha quindi operato una scelta chiara.

La nozione comunitaria di costo totale del credito che postula, in caso di estinzione anticipata, il rimborso di tutti i costi – escluse le imposte – si applicherà ai soli finanziamenti sottoscritti a partire dal 25 luglio 2021.

Il distinguo, invece, tra costi up front e recurring, pacificamente accolto dalle disposizioni di trasparenza e di vigilanza della Banca d’Italia espressamente richiamate nell’art. 11 octies, comma 2, dovrà continuare a guidare il Giudice nei casi di estinzioni anticipate dei contratti sottoscritti prima del 25 luglio 2021. Ossia, in tutti quei giudizi che compongono l’attuale massiccio e massivo contenzioso. 

Ebbene, proprio l’art. 11 octies, comma 2, ha trovato la prima applicazione a pochi giorni dalla sua nascita nella sentenza n. 66/21 redatta dal Giudice di Pace di Piombino il 29 luglio 2021 e pubblicata il successivo 16 agosto.

Si legge nel citato provvedimento: “[…] la domanda non può essere accolta alla luce della normativa sopravvenuta che assorbe ogni altra questione; invero, l’art. 11-octies della legge n. 106 del 23 luglio 2021 di conversione del D.L. n. 73 del 2021 (D.L. Sostegni Bis), […]  ha stabilito, al comma 2, che il nuovo testo dell’art. 125 sexies si applica ai soli contratti di finanziamento conclusi dopo l’entrata in vigore della legge di conversione. Mentre ai contratti conclusi in precedenza, come quello di cui è causa, si continueranno ad applicare l’art. 125 sexies nel vecchio testo e le disposizioni della Banca d’Italia”.

Sulla base di tale premessa logica il Giudice così prosegue: “Applicando la distinzione sopra riportata tra costi up front e recurring, non vi può essere dubbio sul fatto che le spese di istruttoria e le spese di intermediazione oggetto della domanda di rimborso pro-rata siano up front, in quanto connesse ad attività concluse con la stipula del contratto, come del resto espressamente convenuto anche nel contratto. Ne consegue che, alla luce della vigente normativa, le somme indicate dall’attore non siano rimborsabili neppure pro-rata, per cui la domanda attrice deve essere respinta”.

Tramontato, quindi, il primo Regno Lexitor – ed in attesa della sua prossima Restaurazione – vige nell’attuale contenzioso l’Interregno di Banca d’Italia.

Giudice di Pace Piombino, 16 agosto 2021, n.66

Antonio Ferraguto – a.ferraguto@lascalaw.com

Edoardo Natale – e.natale@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Il Tribunale di Lamezia Terme statuisce che il disconoscimento della scrittura privata è inammissi...

Credito Al Consumo

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

In un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo seguito dal nostro studio, l’attore lamentava ...

Credito Al Consumo

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

"…la consulenza tecnica d'ufficio non è mezzo istruttorio in senso proprio, avendo la finalità ...

Credito Al Consumo

X