Omessa dichiarazione: per la punibilità del prestanome è necessario che questi persegua il dolo specifico

La fine delle proposte vincolanti nelle procedure di concordato

La disciplina delle offerte concorrenti deve essere sempre salvaguardata nell’ambito del concordato preventivo.

È quanto stabilito dalla Sezione Fallimentare del Tribunale di Monza, con decreto del 17/05/2016 secondo il quale la materia delle offerte concorrenti ex art. 63 bis L. Fall. deve essere applicata a qualsiasi trasferimento di beni in ambito concordatario: sia nelle procedure esclusivamente liquidatorie, che in quelle con continuità funzionale alla cessione d’azienda.

Nel caso esaminato la procedura concordataria, di natura liquidatoria, prevedeva l’affitto di un ramo d’azienda finalizzato alla cessione mediante una proposta irrevocabile d’acquisto, subordinata alla condizione che il concordato preventivo venisse omologato.
Il Tribunale, però, ha stabilito che il divieto di vendita vincolato si estende anche alle ipotesi in cui il debitore e l’offerente abbiano concluso un contratto preliminare di compravendita antecedente all’apertura del concorso dei creditori.

Come spiegato dal collegio giudicante, con l’art. 63 bis L. Fall., introdotto dal d.l. n. 83/2015 (conv. in l. n. 132/2015), il legislatore ha voluto porre rimedio alle proposte vincolate, prevedendo la pubblicizzazione dell’offerta pervenuta al debitore concordatario e la necessaria apertura di un procedimento competitivo al fine di individuare l’offerta migliore.

Ne consegue che il contratto preliminare concluso tra il debitore e l’offerente prima dell’apertura del concorso tra i creditori soggiace al divieto della vendita vincolata nell’ambito della proposta di concordato preventivo, e l’eventuale pregresso incontro delle volontà contrattuali tra debitore e offerente diventa inefficace ed inopponibile alla massa dei creditori.

Trib. Monza, 17 maggio 2016 (leggi la sentenza)

Vito Leporalev.leporale@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La rivincita del promissario acquirente

Facciamo seguito a nostri precedenti articoli sul tema della decorrenza del termine per la riassunzi...

Crisi e procedure concorsuali

La Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi sull’annosa questione del dies a quo di decorrenz...

Crisi e procedure concorsuali

Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

La Corte di Cassazione si è espressa in tema di applicabilità del disposto di cui all’art. 168, ...

Crisi e procedure concorsuali

X