Contratti Bancari

La banca non è tenuta a risarcire la società correntista se il contabile ha sottratto indebitamente denaro

Cass.,  28 maggio 2012, Sez. I, n. 8457/12

Massima: “Nel caso in cui nel conto corrente della società titolare del rapporto con la banca siano imputati importi per assegni circolari mai richiesti, richiesti in base a sottoscrizioni poi disconosciute dal legale rappresentante della società, con consegna dei titoli al dipendente dell’azienda da tempo in rapporti con l’istituto di credito in qualità di contabile, è necessario precisare che la necessità di una delega scritta della società al proprio impiegato non trova appiglio in alcuna previsione normativa o convenzionale e deve escludersi la responsabilità della banca ove la contraffazione delle sottoscrizioni del legale rappresentante fosse riconoscibile con l’uso della normale diligenza da parte del personale di sportello.” (leggi la sentenza per esteso)

La Suprema Corte, tramite un’importante sentenza, ha prima di tutto precisato che non è necessario il rilascio, da parte di un’azienda, di una delega scritta al proprio contabile per operare sul conto corrente, essendo sufficiente quella orale, stante l’assenza di una norma che stabilisca il contrario.

I giudici hanno, quindi, rigettato la domanda di risarcimento svolta nei confronti dell’istituto di credito, per aver quest’ultimo consentito al contabile di appropriarsi di denaro della correntista, falsificando la firma del legale rappresentante. La Corte ha, infatti, osservato che nel caso di specie, da un lato, la falsificazione non era affatto evidente, e, dall’altro lato, che la società non aveva mai contestato il contenuto degli estratti conto periodicamente ricevuti.

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

“Non assumono valore probatorio, ai fini dell’affermazione di una responsabilità contrattuale e...

Contratti Bancari

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Il Tribunale di Torino, nella pronuncia in commento, ha affrontato un tema recentemente posto all’...

Contratti Bancari

Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

L’asserita violazione dei dettami di trasparenza riconnessi ad una presunta distorsione dell’Ind...

Contratti Bancari

X