European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

ISC nel contratto di mutuo: è possibile la sostituzione del tasso ai sensi dell’art. 117 TUB?

Il Tribunale di Vicenza si occupa di un argomento tanto noto nell’ambito del contenzioso bancario, relativo alla funzione dell’ISC (o TAEG) nei contratti di mutuo.

Secondo il Tribunale vicentino, con sentenza n. 2046/2020 del Novembre 2020, non è possibile la sostituzione dei tassi ex art. 117 TUB per errata indicazione dell’ISC (o TAEG) contrattuale, e quindi non può aver luogo il relativo ricalcolo del mutuo.

La ragione è presto spiegata: l’ISC (o TAEG) assolve una funzione meramente indicativa all’interno del contratto e non può essere qualificato come un tasso di interesse o una condizione economica.

Riportiamo alcuni passaggi interessanti dell’arresto in commento: “Il TAEG/ISC non è un tasso di interesse o una specifica condizione economica e quindi un elemento del contratto in senso stretto, ma un’informazione fornita dalla Banca al cliente, cioè un semplice indicatore, su base annua, del costo del finanziamento nel suo complesso, destinato a porre il cliente nelle condizioni di meglio conoscere la singola offerta e i relativi costi e così di meglio valutare le diverse proposte del mercato. Sembra significativo, in proposito, che tale informazione sia basata su calcoli elaborati secondo le indicazioni della Banca d’Italia, indicazioni che comprendono anche imposte e tasse, cioè voci che, a differenza degli interessi, non costituiscono remunerazioni per la Banca e non compaiono nel TEG.”.

Il Tribunale conclude poi nell’affermare, sulla scorta di ulteriori precedenti giurisprudenziali (una per tutte: App. Milano, n. 1807/2020), che le eventuali difformità o indicazioni erronee del TAEG/ISC non possono comportare una nullità invalidante le clausole contrattuali pattuite e applicate.

Tribunale di Vicenza, 24 novembre 2020, n. 2046

Vito Leporale – v.leporale@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Variabilità del tasso, presunta usurarietà degli interessi moratori ed accessorietà di cui alla ...

Contratti Bancari

Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

La pronuncia in commento analizza un tema più volte affrontato, anche dai giudici di legittimità,...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

Il Tribunale di Milano, con la sentenza in esame, ha portato un po' di chiarezza nell’ambito del ...

Contratti Bancari

X