Contratti Bancari

Interessi usurari: onere della prova in capo all’attore

Tribunale Ferrara, 5 dicembre 2013 (leggi la sentenza per esteso)

Il Tribunale adito ha chiarito che è onere della parte che eccepisce l’applicazione di interessi asseritamente usurari indicare i modi, i tempi e la misura del superamento del tasso soglia: in difetto, la doglianza deve considerarsi una mera illazione dilatoria.

Inoltre, il G.U. ha dichiarato che l’onere alla prova non può dirsi assolto mediante la produzione di una perizia del tutto indeterminata, che contenga un riferimento al rapporto oggetto di causa solo nella pagina iniziale e che, per il resto, si dilunghi su considerazioni del tutto generali.

23 gennaio 2014

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Il Tribunale di Torino, nella pronuncia in commento, ha affrontato un tema recentemente posto all’...

Contratti Bancari

Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

L’asserita violazione dei dettami di trasparenza riconnessi ad una presunta distorsione dell’Ind...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

“Ai fini della segnalazione a sofferenza la nozione di insolvenza che si ricava dalle Istruzioni e...

Contratti Bancari

X