Contratti Bancari

Infondata segnalazione di inadempimento del mutuatario

Cass., 7 novembre 2011, Sez. I, n. 23033

Massima: “La banca mutuataria che segnali al gestore dell’archivio dei debitori insolventi (cosiddetto Crif) il nominativo del mutuatario, il cui inadempimento all’obbligo di restituzione della somma mutuata si riveli essere, al momento della segnalazione stessa, conseguenza di un disguido ad esso non imputabile, integra la violazione del fondamentale dovere di solidarietà inerente al rapporto contrattuale, in forza del quale ciascun contraente è tenuto a non pregiudicare ingiustificatamente le ragioni dell’altro.” (leggi la sentenza per esteso)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Il Tribunale di Torino, nella pronuncia in commento, ha affrontato un tema recentemente posto all’...

Contratti Bancari

Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

L’asserita violazione dei dettami di trasparenza riconnessi ad una presunta distorsione dell’Ind...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

“Ai fini della segnalazione a sofferenza la nozione di insolvenza che si ricava dalle Istruzioni e...

Contratti Bancari

X