Diritto Processuale Civile

Inesistenza e nullità della notifica

Si segnala la sentenza n. 10021 depositata il 15 maggio 2015, con cui la Suprema Corte ha ribadito la differenza tra la nullità e l’inesistenza della notificazione.

Nel caso di specie, si trattava di un atto di opposizione notificato all’avvocato del ricorrente,  non al suo domicilio, bensì presso lo studio di un altro avvocato indicato come domiciliatario del primo sull’albo del locale Consiglio dell’Ordine.

La Cassazione, decidendo sul caso de quo, ha ricordato che l’inesistenza della notificazione ricorre quando essa sia eseguita in luogo e con consegna a persona che non abbia relazione alcuna con il soggetto destinatario. Nel caso in cui, invece, la notificazione venga effettuata in un luogo o a persona che, pur diversi da quelli indicati dalla legge (articolo 139 cod. proc. civ.), abbiano comunque con il destinatario un collegamento, la notificazione deve considerarsi nulla o semplicemente irregolare; sarà quindi sanabile per effetto della costituzione del destinatario stesso, circostanza che indica incontrovertibilmente il raggiungimento dello scopo dell’atto. Nella fattispecie analizzata, l’opposto, costituendosi in cancelleria prima dell’udienza aveva sanato tale nullità.

Il principio sopraesposto riveste particolare importanza nel procedimento per ingiunzione di pagamento, volto, come noto, ad ottenere rapidamente un’intimazione di pagamento nei confronti di un soggetto debitore. Tale ingiunzione diventa però inefficace se non notificata entro 60 giorni dall’emissione.

In merito, la Corte, ha specificato che l’inefficacia ex art. 644 c.p.c., è conseguenza della sola notifica inesistente o totalmente omessa; la notificazione del decreto ingiuntivo anche se nulla, essendo comunque indice della volontà del creditore di avvalersi del decreto esclude la presunzione di abbandono del titolo posta a fondamento della previsione di inefficacia di cui all’art. 644 c.p.c.

28 maggio 2015

Valentina Vitali – v.vitali@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La rivincita del promissario acquirente

“Nel regime dell'art. 560, sesto comma, c.p.c., come novellato dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8,...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Il 15 ottobre scorso è stato firmato il protocollo d’intesa per l’avvio del processo civile tel...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

La cancellazione volontaria dall’albo degli avvocati è causa di interruzione del processo, indipe...

Diritto Processuale Civile

X