La mediazione è obbligatoria anche per il fideiussore?

Incontro preliminare: quale lo scopo?

Con l’ordinanza in commento, il Tribunale di Pavia ha avuto modo di pronunciarsi in merito alla rilevanza e finalità del primo incontro di mediazione.

Il Giudice, prima di tutto, ha osservato come normalmente detto incontro abbia soltanto carattere informativo, poiché destinato a consentire al mediatore di informare le parti sulla natura, le finalità e la modalità di svolgimento della procedura avanti a lui, onde poter poi chiedere di esprimersi sulla possibilità di dare inizio alla mediazione attiva.

Tuttavia, “Ritenuto per contro che nella prassi non sempre il primo incontro ha un contenuto limitato all’informativa alle parti, ma accade che lo svolgimento del primo incontro abbia uno sviluppo del tutto simile ad una mediazione vera e propria, con esposizione  di posizioni negoziali, incontri separati e ricerca di una composizione amichevole del conflitto. Considerato che in caso di incontro meramente informativo non potrà dirsi svolta la mediazione attiva così come disposta nella presente ordinanza e, conseguentemente, non potrà nemmeno essere realizzata la condizione di procedibilità“. Per tale ragione, prosegue il tribunale pavese, diventa necessario che il mediatore, con la sua verbalizzazione, consenta di comprendere quale mediazione sia stata svolta nel primo incontro, perché “Solo in questo modo il magistrato sarà messo in condizione di valutare se la condizione di procedibilità si è avverata e adottare le conseguenti determinazioni processuali“.

Inoltre, poiché il caso sottoposto al suo esame era un’opposizione a decreto ingiuntivo, il G.U. ha ricordato come, in tale tipologia di cause, la Suprema Corte, con sentenza 24629/15 – risolvendo un contrasto insorto nella giurisprudenza di merito – ha posto a carico dell’opponente l’onere dell’avvio della mediazione, pena il consolidamento e il passaggio in giudicato del decreto opposto. Ebbene, secondo il Tribunale di Pavia, tale orientamento deve essere condiviso soltanto quando nel provvedimento che ordina la mediazione, in un giudizio  di  opposizione  a  decreto ingiuntivo, non sia specificata  la  parte onerata dell’avvio della mediazione, ben potendo il Giudice decidere di porre tale onere in capo anche alla sola parte opposta.

Tribunale Pavia, 26 settembre 2016 (leggi la sentenza)

Simona Daminellis.daminelli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

La Suprema Corte ha recentemente chiarito che il patrocinio a spese dello Stato non è ammissibile c...

Mediazione bancaria

La mediazione è obbligatoria anche per il fideiussore?

“Nelle controversie soggette a mediazione obbligatoria ai sensi deI|’art.5, comma 1-bis, del d.I...

Mediazione bancaria

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Il Giudice bolognese, nell’invitare le parti di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo ad...

Mediazione bancaria

X