Mediazione: se la domanda è infondata la mancata partecipazione non è sanzionabile

Improcedibilità e insanabilità non fanno rima tra loro

L’improcedibilità della domanda di parte attrice, per mancato esperimento del tentativo di mediazione obbligatoria ex art. 5 d.lgs. 28/2010, non ha natura insanabile.

Nel caso sottoposto all’esame del Tribunale di Arezzo, alla prima udienza il Giudice eccepiva d’ufficio l’improcedibilità della domanda attorea per mancato esperimento del tentativo di mediazione obbligatoria ed invitava le parti a precisare le conclusioni sul punto, trattenendo poi la causa in decisione sulla predetta questione preliminare, previa assegnazione dei termini di legge per il deposito degli atti conclusivi. Parte convenuta in tale sede insisteva nella dichiarazione di improcedibilità della domanda, sostenendone la natura non sanabile.

Il Giudice ha, invece, rigettato tale istanza, non condividendo la tesi del convenuto. Infatti, se è vero che l’art. 5 d. lgs. 28/2010 ha stabilito espressamente che chi intende esercitare in giudizio un’azione relativa a una controversia attinente una materia c.d. “obbligatoria” è tenuto preliminarmente ad instaurare il procedimento di mediazione, è altrettanto vero che “il medesimo articolo, dopo aver previsto che  (…) il giudice ove rilevi che la mediazione è già iniziata, ma non si è conclusa, fissa la successiva udienza dopo la scadenza del termine di cui all’articolo (…), aggiunge quanto segue: Allo stesso modo provvede quando la mediazione non è stata esperita, assegnando contestualmente alle parti il termine di quindi giorni per la presentazione della domanda di mediazione”.

In altre parole, laddove la mediazione obbligatoria non sia mai stata esperita, il Giudice deve prima di tutto assegnare il termine di legge per introdurre il relativo procedimento e, solo in caso di omissione, si porrà il problema se considerare detto termine come perentorio e se dichiarare quindi improcedibile la domanda.

Tribunale di Arezzo, 6 luglio 2018

Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Al primo incontro di mediazione devi già provare a conciliare

Stante la obiettiva mancanza di chiarezza del disposto normativo dell’art. 5 comma IV D.Lgs 28/201...

Mediazione bancaria

Non sono perentori i termini per la mediazione delegata

In questi termini si è espresso il Tribunale di Roma, la cui pronuncia si inserisce all'interno di ...

Mediazione bancaria

Mediazione: se la domanda è infondata la mancata partecipazione non è sanzionabile

Lo scorso 3 aprile il Tribunale di Torino ha riconosciuto la possibilità per la Banca convocata in ...

Mediazione bancaria