Contenzioso finanziario

Impossibile escludere il lucro cessante chiesto in sede di conclusioni

Cass., 1° ottobre 2012, Sez. I, n. 16674

Massima: “Nella lite fra intermediario finanziario e risparmiatore deve escludersi che possa costituire questione nuova in appello la precisazione di alcune voci di danno effettuata nelle richieste formulate nelle conclusioni definitive rassegnate nel giudizio di primo grado, non potendo esimersi la Corte di appello dall’esaminare nel merito una domanda che deve ritenersi proposta in primo grado.” (leggi la sentenza per esteso)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Mark to market, sei elemento essenziale e determinabile?

La banca non risponde in solido con il promotore finanziario che opera al suo interno, per il danno ...

Contenzioso finanziario

L’informativa nel contratto

La decisione in esame riguarda un caso di opposizione alla irrogazione di una sanzione da parte dell...

Contenzioso finanziario

Mark to market, sei elemento essenziale e determinabile?

Con una recente sentenza, il Tribunale di Bergamo compone un altro tassello nell’inquadramento dog...

Contenzioso finanziario

X