La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

Illegitima la nomina unilaterale del CTU

Con provvedimento del 2 febbraio 2017 il Ministero della Giustizia, esprimendosi sull’istanza di un istituto di credito, ha “redarguito” un organismo di mediazione per violazione di legge.

Nel caso che ci occupa il mediatore ha ritenuto di proseguire la mediazione nominando all’uopo un consulente tecnico – al fine di consentire la formulazione di una proposta di definizione – nonostante la parte invitata, in questo caso una banca, avesse formalmente manifestato il proprio rifiuto di aderire alla procedura di mediazione.

Osserva il Ministero – richiamando quanto previsto dall’art. 8 comma 1 del D.Lgs. n. 28/2010 – che la possibilità di iniziare la procedura di mediazione è rimessa alla volontà di entrambe le parti in sede di incontro programmatico, pertanto, il mediatore, dinanzi al rifiuto di una parte, non potrà formulare alcuna proposta né nominare un consulente tecnico dovendosi, dunque, limitare a redigere verbale negativo.

Sulla scorta di tale impostazione, “ragionare diversamente snaturerebbe il ruolo che il Legislatore ha voluto ritagliare al primo incontro, che altro non è se non una sessione prodromica alla vera attività di mediazione finalizzata solo a raccogliere la volontà delle parti”.

Con il provvedimento in commento, il Ministero ha ritenuto l’operato dell’organismo di mediazione illegittimo.

Infine, il provvedimento in parola ha chiarito, altresì, che il dissenso non può essere equiparato alla contumacia; pertanto, nel caso di contumacia della parte chiamata, la parte istante – se il regolamento dell’organismo lo prevede – può scegliere di “entrare” in mediazione e, all’esito dell’attività del consulente tecnico, comunicare al chiamato in mediazione una proposta conciliativa.

Per le ragioni esposte, il Ministero ha diffidato l’organismo in questione ad adeguare il proprio regolamento alla vigente normativa, pena la sospensione e/o cancellazione dal registro ex art. 10 del D.M. n. 180/2010.

Maria Grazia Sclapari – m.sclapari@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

Le recenti decisioni della Cassazione relative al soggetto onerato di attivare il procedimento di me...

Mediazione bancaria

La mediazione è obbligatoria anche per il fideiussore?

Con la sentenza delle Sezioni Unite del 18 settembre 2020 il contrasto giurisprudenziale relativo a...

Mediazione bancaria

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

L’onere di attivare la mediazione compete all’opposto, con la conseguenza che dalla pronuncia di...

Mediazione bancaria

X