Contratti Bancari

Illecito utilizzo della carta di credito e responsabilità dei soggetti coinvolti

Trib. Taranto, 6 dicembre 2012 (leggi la sentenza per esteso)

Il giudice tarantino, in una fattispecie di abusivo utilizzo di una carta di credito, ha ritenuto esente da responsabilità il titolare, sebbene avesse denunciato con ritardo lo smarrimento dello strumento di pagamento.

Infatti, secondo il Tribunale, l’eventuale responsabilità del cliente doveva ritenersi assorbita dalla sopravvenuta colpa grave del commerciante, che non aveva verificato l’identità del presentatore della carta, verifica che gli avrebbe consentito di appurare la palese falsità della firma.

Analogamente, deve ritenersi responsabile la banca, allorché ometta di accertare l’evidente non conformità della sottoscrizione apposta sulla attestazione di pagamento a quella depositata presso i propri archivi.

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

L’invito alla lettura cade in questo numero sulla sentenza del Tribunale di Torino del 31.12.2020,...

Contratti Bancari

Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

Recentemente, il Tribunale di Padova, con sentenza n. 630 del 02/04/2021, prendendo posizione in mer...

Contratti Bancari

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

La tematica della presunta nullità delle fideiussioni per contrarietà alla legge n. 287/2020 (“N...

Contratti Bancari

X