Credito Al Consumo

Il principio di attrazione tra debitore principale e consumatore nella fideiussione

Tribunale di Bologna, 28 novembre 2014

Con sentenza pubblicata in data 28.11.2014, il Tribunale di Bologna è tornato a pronunciarsi sul principio dell’attrazione che sorregge il sistema delle garanzie prestate dai consumatori, aggiungendo così un ulteriore tassello all’orientamento granitico della giurisprudenza di merito e di legittimità.

In sintesi, questa la rotta tracciata dal giudice petroniano: «Deve escludersi la qualità di consumatore nel fideiussore che rilascia garanzia personale in favore di un debitore esercente l’attività di impresa e relativo a debito collegato a tale attività, tenuto conto che l’obbligazione fideiussoria è collegata ed accessoria a quella inerente il rapporto principale e che la qualità del debitore principale attrae quella del fideiussore ai fini dell’individuazione del soggetto che deve rivestire la qualità di consumatore (Cfr. Cass. civ. Sez. III, 13.06.2006 n. 13643, nonché Cass. civ. Sez. I, 13 maggio 2005, n. 10107)».

Ragionando in questi termini, il tribunale di Bologna ha, dunque, rigettato l’eccezione di incompetenza territoriale sollevata dai garanti, confermando icasticamente, ancora un volta, l’orientamento consolidatosi sul punto.

23 dicembre 2014

Francesco Concio – f.concio@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

La Corte d’Appello di Napoli, nell’ambito di un giudizio di appello promosso da un consumatore, ...

Credito Al Consumo

European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Il Tribunale di Catania afferma che: i) il consumatore deve farsi parte attiva nel processo di verif...

Credito Al Consumo

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Come noto, le Sezioni Unite della Suprema Corte hanno recentemente statuito che, nell’ambito dei p...

Credito Al Consumo

X