Diritto Processuale Civile

Il mancato conferimento della procura alle liti nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo

Cass., Sez. II, n. 19868, 5 ottobre 2015 (leggi la sentenza)

La sentenza n. 19868/2015 della Corte Suprema, di cui ci si occupa oggi, affronta l’ipotesi in cui – a seguito dell’emissione di un decreto ingiuntivo – venga promosso un giudizio di opposizione allo stesso con un atto di cui è accertata la falsità della procura ad litem.

Il caso riguarda una complessa vicenda giudiziaria, nata dall’emissione di un decreto ingiuntivo da parte del giudice di pace Milano, a cui è seguita l’opposizione. Lo stesso soggetto opponente ha dichiarato, nel successivo grado d’appello, la nullità per aver egli conferito la procura speciale alle liti ad un avvocato differente rispetto a quello che aveva dato impulso al giudizio.

La questione è finita due volte al vaglio dei giudici di legittimità. La prima volta la Corte di Cassazione ha rinviato al giudice d’appello la cui sentenza è stata nuovamente impugnata avanti al Supremo Organo.

Diverse sono le questioni trattate dai giudici coinvolti nell’ambito di questo lungo e complicato procedimento, ma quello che preme mettere in evidenza in questa sede riguarda le sorti del decreto ingiuntivo opposto a fronte di un atto di citazione di cui lo stesso opponente contesti l’autenticità della sottoscrizione della procura.

I giudici di legittimità hanno, a tal riguardo, affermato che la mancanza di idonea procura integra una nullità insanabile dell’atto di citazione e del relativo giudizio e per tale ragione spetta all’organo giudicante trarre le conclusioni e le conseguenze più corrette. Più precisamente, il giudice di ultima istanza ritiene che “il giudice del rinvio (…) accertata la falsità della procura ad litem apposta nell’atto di opposizione al decreto ingiuntivo, ha dichiarato la nullità della sentenza emessa dal Giudice di Pace, facendo (correttamente) discendere da tale situazione l’ulteriore effetto del passaggio in giudicato del decreto ingiuntivo opposto” .

12 ottobre 2015

Guido Malpezzi – g.malpezzi@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

Il caso posto all’attenzione del Tribunale di Mantova pone l’accento sull’applicazione dell’...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

“L’inserimento del ISC nel contratto e nel documento di sintesi assolve ad una funzione merament...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

In materia di notificazioni al difensore, a seguito dell’introduzione del domicilio digitale, cor...

Diritto Processuale Civile

X