Diritto dell'Esecuzione Forzata

Il debitore è obbligato ai lavori di straordinaria amministrazione del bene pignorato

Tribunale di Napoli, 24 ottobre 2014 (leggi l’ordinanza)

Con l’ordinanza in commento il Tribunale di Napoli ha avuto modo di pronunciarsi in relazione alle spese di manutenzione del bene pignorato, individuando gli obbligati e le condizioni in presenza delle quali sorge l’obbligo di attivarsi per i soggetti obbligati.

In particolare il giudice di merito si è chiesto quali siano le modalità attraverso le quali il custode è obbligato ad intervenire rispetto a potenziali situazioni generatrici di danno.

Al riguardo il Tribunale di Napoli ha precisato che quando il bene pignorato è fonte di pericolo per la pubblica o privata incolumità l’unico responsabile ex articolo 2053 c.c. per la messa in sicurezza è il debitore, in considerazione del fatto che il pignoramento non determina il venir meno del titolo di proprietà.

Tale responsabilità del debitore sussiste anche nell’ipotesi di nomina del custode nell’ambito del processo esecutivo almeno per ciò che concerne la conservazione e la manutenzione delle strutture murarie e degli impianti in esse conglobati.

Pertanto l’attività del custode deve ritenersi limitata agli atti di ordinaria amministrazione e di gestione passiva dei beni pignorati, di cui tipica manifestazione è l’accantonamento degli eventuali frutti ai fini del soddisfacimento della pretesa azionata in via esecutiva.

Da ciò consegue che, al contrario, il creditore non è tenuto a  sopportare oneri economici per l’integrità dell’immobile e/o per il suo valore di realizzo, sussistendo in capo al medesimo il diritto di espropriare i beni del debitore nello stato in cui si trovano ex art. 2910 c.c.; ovviamente non è preclusa al creditore la possibilità di farsi carico delle spese necessarie alla manutenzione straordinaria del bene, previa autorizzazione del Giudice dell’Esecuzione.

13 gennaio 2015

Filippo Basile – f.basile@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il Tribunale di Bari con l’Ordinanza in commento, si è pronunciato su una delle tematiche introdo...

Coronavirus

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Il Tribunale di Torre Annunziata in persona del Giudice dell’Esecuzione, dott.ssa Anna Maria Diana...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

È ormai noto che l’emergenza sanitaria ha rivoluzionato il nostro modo di lavorare, spingendo att...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X