Diritto d'autore

Il confine labile tra parodia e discriminazione

Corte Ue – Sentenza 3 settembre 2014 – Causa C-201/13 (leggi sentenza)

Non ogni parodia è lecita. Infatti, nel caso in cui una parodia trasmetta un messaggio considerato discriminatorio, il titolare o i titolari dei diritti sull’opera originale possono esigere che questa non sia associata al messaggio della parodia. È questo il principio stabilito dalla Corte UE con la sentenza del 3 settembre 2014 nella causa C-201/13 (Johan Deckmyn e Vrijheidsfonds VZW c. Helena Vandersteen, Christiane Vandersteen, Liliana Vandersteen, Isabelle Vandersteen, Rita Dupont, Amoras II CVOH e WPG Uitgevers België).

La Direttiva 2001/29/CE sull’armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi nella società dell’informazione (“Direttiva InfoSoc”) prevede che gli autori hanno il diritto esclusivo di autorizzare la riproduzione e la comunicazione al pubblico delle loro opere. Gli Stati membri possono tuttavia consentire che un’opera sia utilizzata, senza il consenso del suo autore, a scopo di caricatura, parodia o pastiche (eccezione).

Immagine

La Suprema Corte, in primis, ha chiarito che la nozione di “parodia” di cui all’articolo 5, par. 3, lett. k), della Direttiva InfoSoc costituisce una nozione autonoma del diritto dell’Unione.La vicenda riguarda l’utilizzo strumentale, da parte di un partito politico fiammingo (Vlaamas Belang), di un disegno rappresentante un personaggio di una nota serie a fumetti su di alcuni prodotti in occasione di una festa di capodanno. Nella versione originale, il protagonista del fumetto era vestito con una tunica bianca e circondato da persone che cercavano di raccogliere le monete che gettava intorno a sé. Diversamente da tale rappresentazione, il partito politico utilizzava tale disegno come “parodia” per il sindaco della città di Gent (Belgio), rappresentando i soggetti che raccoglievano le monete con personaggi di colore o coperti da burka in modo, evidentemente, da criticare le politiche di favoreggiamento adottate dal sindaco e rivolte a determinati gruppi etnici e culturali (v. immagine di seguito riportata). Da qui la causa degli eredi dell’autore del fumetto per violazione dei diritti d’autore.

In secundis, ha ricordato ed esplicitato che la caratteristica fondamentale della parodia consiste nella capacità di rievocare un’opera esistente da cui essa si deve differenziare in maniera percettibile costituendone un atto umoristico o canzonatorio; essa, infatti, non deve avere un proprio carattere originale, diverso dalla presenza di percettibili differenze rispetto all’opera originale parodiata.

Peraltro, come accennato, i giudici hanno sottolineato anche che «l’applicazione, in una situazione concreta, dell’eccezione per parodia, ai sensi dell’articolo 5, paragrafo 3, lettera k), della direttiva 2001/29, deve rispettare un giusto equilibrio tra, da un lato, gli interessi e i diritti delle persone indicate agli articoli 2 e 3 di tale direttiva e, dall’altro, la libertà di espressione dell’utente di un’opera protetta, il quale si avvalga dell’eccezione per parodia ai sensi del citato articolo 5, paragrafo 3, lettera k)». In applicazione di tale principio, pertanto, ogni qual volta che mediante una parodia venga trasmesso e comunicato un messaggio discriminatorio, i titolari di diritti dell’opera parodiata hanno un legittimo interesse ad agire affinché la loro opera non sia associata ad un siffatto messaggio.

Tuttavia, la valutazione nel merito circa il bilanciamento degli interessi e l’esistenza della discriminazione spetterà comunque al giudice nazionale, che nel caso di specie è l’ufficio giudicante belga.

17 ottobre 2014

(Franco Pizzabiocca – f.pizzabiocca@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Mario Valentino vs. Valentino

Il tema “comunicazione al pubblico” si arricchisce di un nuovo capitolo: quand’è che si concr...

Diritto d'autore

Mario Valentino vs. Valentino

È stato recentemente approvato il decreto del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo (MIBACT) c...

Diritto d'autore

Mario Valentino vs. Valentino

A inizio del corrente mese, la Corte di Giustizia Europea si è espressa sulla domanda di pronuncia ...

Diritto d'autore

X